Emergenza coronavirus

Covid, contagi in aumento ma l’Italia è il Paese Ue più virtuoso dopo la Spagna

Nella media mobile a sette giorni 55,1 casi ogni milione di abitanti (contro i 40 della Spagna). Le situazioni preoccupanti di Gran Bretagna, Belgio e Germania

di Riccardo Ferrazza

Sempre meno i nuovi vaccinati, verso terza dose under 60

3' di lettura

Anche se nell’ultima settimana i numeri del coronavirus hanno fatto segnare un peggioramento in termini di infezioni, ricoveri e decessi, la situazione italiana resta al momento sotto controllo se si guarda all’andamento dei vicini europei. È l’effetto combinato di un tasso di vaccinazione della popolazione alto e misure di contenimento (a partire dal green pass) applicate con maggiore rigore rispetto all’estero.

LA DIFFUSIONE DEL VIRUS NEI PRINCIPALI PAESI

Le curve vengono fatte partire dal giorno in cui è stato registrato il centesimo caso. Nel menu puoi selezionare il numero di Paesi da visualizzare, scala lineare o logaritmica, i contagi o i decessi

Loading...

Risultato: in Europa solo la Spagna registra nell’ultima settimana un numero di nuove infezioni quotidiane (media mobile su sette giorni ogni milione di abitanti) inferiori all’Italia, 40,79 contro 55,1. Nella parte opposta di questa gradutoria continua a comparire la Gran Bretagna con un valore a sette giorni di ben 682 nuovi casi quotidiani. Una situazione che ha indotto il governo britannico di Boris Johnson a valutare l’introduzione del doppio vaccino obbligatorio anti-Covid per tutto il personale del servizio sanitario nazionale.

Loading...

Il caso spagnolo

Negli ultimi giorni la tendenza della trasmissione del Covid in Spagna è stata oscillante ma la curva dei contagi degli ultimi 40 giorni ha visto il paese iberico sempre sotto l’andamento italiano con i valori più bassi tra i Paesi europei. Nel periodo precedente (fino al 13 settembre) il rapporto tra Spagna e Italia era invertito. La percentuale di popolazione spagnola vaccinata con il ciclo completo è del 79,6% (ma è sopra l’88,3% se ci si riferisce alle persone di età uguale o superiore ai 12 anni, cioè alla popolazione vaccinabile). In Italia il valore è poco sotto il 71% (70,8%). La situazione spagnola è considerata di “basso rischio”, secondo i parametri stabiliti dalle autorità nazionali e nelle ultime settimane le regioni hanno soppresso il grosso delle restrizioni. Da inizio pandemia la Spagna ha registrato quasi 5 milioni di casi e 87.132 vittime.

IL CONTAGIO NEI PAESI EUROPEI

La diffusione dei coronavirus in Italia e nel resto d'Europa. (Fonte: Johns Hopkins Center for System Science and Engineering)

Loading...

Portogallo, primato di vaccinati

In Portogallo e Francia il numero di infezioni è superiore a quello italiano ma con valori lontani da quelli di altri Paesi, su tutti la Gran Bretagna. I due Paesi hanno un’alta percentuale di immunizzati: il Portogallo ha il primato europeo (i completamente vaccinati sono l’86,2% della popolazione), la Francia è al 67,5%. La media mobile a sette giorni di nuovi casi registrati quotidianamente è di 74,9 per il Portogallo e 79 per la Francia.

Casi in aumento in Germania

Il forte aumento dei contagi che si è registrato la settimana scorsa ha riaperto in Germania il dibattito sulle misure anti-Covid. Nei giorni scors il ministro della Salute Jens Spahn aveva affermato di non voler prorogare lo stato di emergenza pandemica che scadrà il 25 novembre, ma la sua posizione è stata criticata da diversi esponenti politici. Il valore mobile a sette giorni di nuovi contagi in Germania è di 160 casi giornalieri. Nel Paese il 65,6% della popolazione risulta aver completato il ciclo vaccinale.

Curva in crescita per l’Olanda

Ancora più in alto della Germania nella classifica di casi è l’Olanda: 292 nuove infezioni al giorno nella media degli ultimi sette giorni. Nel Paese, con un tasso di vaccinazione al 68,3% ma tassi di infezione in rapida crescita, il Governo sta valutando di ripristinare le restrizioni abolite un mese fa, il 25 settembre.

Belgio verso una nuova ondata

L’altra coppia di Paesi eurpei con curva di infezioni in rapida ascesa è composta da Austria e Belgio. Quest’ultimo, in particolare, ha toccato un valore di contagi quotidiani di 400 casi (ogni milione di abitanti) nella media mobile degli ultimi sette giorni. Per questo il ministro federale della sanità Frank Vandenbrouck negli scorsi giorni ha avvertito: il Belgio «deve prepararsi ad affrontare la quarta ondata di Covid-19». I completamente vaccinati sono il 73,2% della popolazione.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti