L’andamento dei casi

Covid, risalgono i contagi tra gli over 50. Calo tra i giovani

Quasi tutte le Regioni segnalano una curva in decrescita, l’indice di trasmissibilità si avvisa verso un ulteriore calo

di Nicola Barone

Covid, Rezza: in lieve calo incidenza, ma mantenere prudenza

3' di lettura

L’andamento dei casi da coronavirus è in discesa e l’indice di trasmissibilità si avvisa verso un ulteriore calo. La previsione è contenuta nel report esteso settimanale su Covid-19 dell’Istituto superiore di sanità. L’Rt previsionale - cosiddetto “augmented” e basato su una tecnica che permette di fornire una stima più recente - è infatti pari a 1,09 al 29 marzo 2022, dunque in diminuzione rispetto al valore di 1,24 al 22 marzo 2022. Nell’ultimo monitoraggio settimanale pubblicato ieri, l’Rt è stato pari a 1,15. Come chiarito nel dettaglio dal presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, quasi tutte le Regioni segnalano una curva in decrescita anche se in fase iniziale. I casi di Covid diminuiscono tra le fasce d’età più giovani, in particolare tra 10-19 anni e 20-29, mentre i casi sono in aumento tra gli over 50.

Meno casi tra bambini in età scolare

Si è fatta più bassa la percentuale di casi di Covid-19 nella popolazione in età scolare (22% contro 25% della scorsa settimana) rispetto al resto della popolazione. Il 17% dei casi in quella fascia è sotto i 5 anni, il 43% ha tra 5 e 11 anni, il 39% tra 12 e 19 anni. Dall’inizio dell’epidemia sono stati diagnosticati e riportati al sistema di sorveglianza integrata 3.418.325 casi Covid nella popolazione 0-19 anni, di cui 16.690 ospedalizzati, 371 ricoverati in terapia intensiva e 53 deceduti. È in diminuzione, rileva il report esteso, il tasso di incidenza in tutte le fasce d’età. Stabile il tasso di ospedalizzazione ad eccezione della fascia con età minore di 5 anni in cui risulta in aumento, benché i dati riferiti all’ultima settimana siano da considerare in via di consolidamento.

Loading...

Sopra la soglia epidemica dal 18 marzo

L’indice di trasmissibilità Rt - questa settimana pari a 1,15 da 1,24 della settimana precedente - aveva raggiunto un valore ancora più basso lo scorso 25 marzo, quando era stato pari a 1,12. L’Rt non scende sotto la soglia epidemica dell’1 dallo scorso 18 marzo, quando era stato pari a 0,94.

Con Omicron più reinfezioni, oltre 4%

Aumentano i casi di reinfezione da SARS-CoV-2 nella fase di circolazione del virus sostenuta dalla variante Omicron. Nell’ultima settimana la percentuale di contagi ripetuti nella stessa persona, sul totale dei casi segnalati, risulta pari a 4,1%, in aumento rispetto alla settimana precedente quando era al 3,5%. In generale dal 24 agosto scorso al 6 aprile, sono stati segnalati 319.005 casi di reinfezione, pari a 3,1% del totale dei casi notificati. Mentre l’analisi del rischio di reinfezione - a partire dal 6 dicembre dello scorso anno (data considerata di riferimento per l'inizio della diffusione della variante Omicron) - evidenzia un aumento del rischio superiore in alcune categorie, a partire dalle donne. Questo potrebbe essere dovuto, secondo l’Iss, alla loro maggiore presenza nelle scuole (oltre l’80%) dove c’è una intensa attività di screening, ma anche al fatto che le donne svolgono più spesso la funzione di assistenza all’interno della famiglia. Un rischio maggiore è evidente anche negli operatori sanitari e nelle fasce di età più giovani - tra i 12 e i 49 anni - presumibilmente per comportamenti che espongono di più all’infezione rispetto agli over 60. Corrono maggiori rischi anche le persone con prima diagnosi di Covid notificata da oltre 210 giorni rispetto a chi ha avuto la prima diagnosi fra i 90 e i 210 giorni precedenti. Infine nelle persone non vaccinate o vaccinate con almeno una dose da oltre 120 giorni rispetto ai vaccinati con almeno una dose entro i 120 giorni.

Mortalità senza booster 12 volte maggiore

Il tasso di mortalità relativo alla popolazione di età maggiore di 12 anni, nel periodo 11 febbraio 2022-13 marzo 2022, per i non vaccinati (39 decessi per 100.000 abitanti) risulta circa 5 cinque volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni (12 decessi per 100.000 abitanti) e circa 12 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster (3 decessi per 100.000 abitanti). Il tasso di ricoveri in terapia intensiva, nel periodo 18 febbraio 2022-20 marzo 2022, per i non vaccinati è 8 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster.

Per la prima volta in Italia variante XJ

Intanto per la prima volta è stata isolata in Italia una nuova variante Omicron XJ. A trovarla è stato il laboratorio dell’Asp Rc di Reggio Calabria, diretto dalla dottoressa Maria Teresa Fiorillo. Fino ad oggi era nota per soli pochi casi in Finlandia. Il commissario straordinario della Asp di Reggio Calabria, Gianluigi Scaffidi unitamente al capo Dipartimento di Prevenzione, Sandro Giuffrida fanno sapere che il laboratorio dell’Asp sito in via Willermin ha isolato in due soggetti la variante XJ del coronavirus. Tale riconoscimento è stato validato dall’Istituto superiore di sanità. Si tratta di una ricombinazione della variante Omicron costituita da una forma ibrida dei ceppi Omicron 1 e Omicron 2 e comporterebbe un aumento del tasso di contagiosità.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti