Emergenza in classe

Covid, in Puglia vaccini a scuola ai bambini dai 5 agli 11 anni a partire dal 16 dicembre

Le dosi saranno somministrate - in orario extrascolastico - negli studi pediatrici e nelle scuole che saranno individuate dalle Asl. Sindaci preoccupati

di Redazione Scuola

(ANSA)

2' di lettura

La Regione Puglia si attrezza per avviare, dal 16 dicembre, le vaccinazioni dei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Le dosi saranno inoculate negli studi pediatrici e nelle scuole che saranno individuate dalle Asl. Le somministrazioni avverranno in orario extrascolastico negli istituti che si trasformeranno in hub vaccinali dove saranno al lavoro i pediatri. «Per i bimbi che hanno una condizione di fragilità o disabilità grave o sono in assistenza domiciliare - precisa la ricolare della Regione Puglia - il vaccino verrà somministrato dai Centri specialistici e dai Nodi delle Reti di patologia e delle malattie rare della Puglia che hanno in carico tali soggetti; dalle Strutture di ricovero pubbliche e private accreditate ove sono ricoverati i pazienti; dai pediatri di libera scelta, presso i rispettivi ambulatori; e dalle Usca, presso il domicilio del soggetto». Per questi pazienti pediatrici «è assicurata la massima priorità».

Cifre in aumento

L'annuncio arriva poche ore dopo la diffusione dei dati sulla circolazione del Covid 19 nelle scuole di Bari e provincia, circolazione che è in aumento rispetto a sette giorni fa. Tra il 29 novembre e il 5 dicembre, infatti, sono stati 87 i casi positivi, a fronte delle 69 positività riscontrate nei sette giorni precedenti. Il numero più significativo di infezioni tra gli studenti è stato tracciato nella scuola primaria per un totale di 30 casi, di cui 5 operatori scolastici e 25 alunni. In aumento sono anche i casi giornaliseri di infezione. L’8 dicembre 20.631 test anti Covid eseguiti sono risultate positive 468 persone, con un tasso di positività del 2,3% in forte rialzo rispetto ai 362 di ieri (pari all'1,6%). Non risultano decessi. Sono 4.833 i positivi, 141 i ricoverati in area non critica, 18 in terapia intensiva.

Loading...

Sindaci preoccupati

Dati che fanno preoccupare alcuni sindaci. Il primo cittadino di Troia, nel Foggiano, ha vietano con ordinanza gli eventi legati alla festa dell'Immacolata dopo i 54 casi positivi, 37 in quarantena, 15 casi sospetti, 33 persone sottoposte a tampone (per le quali si attendono i risultati), e soprattutto dopo gli alunni di due classi posti in quarantena. Sempre nel Foggiano, a San Giovanni Rotondo, da oggi e fino al 6 gennaio, è obbligatorio indossare la mascherina all'aperto nell'intero centro abitato. Sono esentati i bambini di età inferiore ai sei anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina. Secondo i dati contenuti nell'ordinanza comunale, sono 138 i cittadini di San Giovanni Rotondo positivi al Covid e altrettanti sono in isolamento fiduciario.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati