ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa ripresa dei contagi

Covid, Speranza: problema aperto, over 60 facciano ora quarta dose

Il ministro della Salute: a settembre a scuola senza mascherina, poi si valuta

Covid: risalgono contagi, 'Serve piano per autunno'

2' di lettura

Il Covid ha rallentato la sua corsa ma non è ancora del tutto sconfitto. Occorre tutelare gli over 60 contro il rischio contagi. Il Covid «è ancora un problema aperto. C’è un’indicazione delle due organizzazioni internazionali di riferimento, l’Agenzia Europea del Farmaco e il Centro Europeo per il controllo e la sorveglianza delle malattie, che invitano tutte le persone sopra i sessanta anni a un’ulteriore dose di richiamo. Il mio appello alle persone sopra i sessant’anni o alle persone fragili è di prenotare subito un’ulteriore dose di vaccino in vista dei mesi più complicati, tradizionalmente autunno e inverno». Così a RTL 102.5 il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Scuola:a settembre senza mascherina,poi si valuta

L’attenzione è soprattutto sulla scuola, in vista del ritorno in classe. A settembre la mascherina a scuola sarà obbligatoria? «Alla partenza sicuramente no, poi si valuterà il quadro epidemiologico passo dopo passo - ha risposto Speranza -. L’auspicio è che si possa utilizzare il tema della raccomandazione e della responsabilità individuale rispetto all’obbligo. Sarei un po’ più cauto nel dire no mascherina». «No obbligo - ha precisato - non significa però no mascherina, questo vale per uno stadio, per una serata al cinema o al teatro. Dire che non c’è l’obbligo significa assumere sempre un elemento di responsabilità individuale».

Loading...

A Salvini-Meloni: su vaccini Covid basta ambiguità

Il ministro di LeU ha lanciato un messaggio al centrodestra. Sulla vaccinazione anti-Covid, ha sottolineato, «basta ambiguità, lo dico a Salvini, Meloni, sui vaccini si dicano parole chiare. Dobbiamo considerare che qualsiasi cosa accada dopo il 25 settembre, il Paese continuerà sulla linea del rispetto dell’evidenza scientifica, non possiamo permetterci errori su una materia così delicata». «Faccio appello a tutti i leader di dire che dopo il 26/9 si continua con la stessa determinazione nella campagna di vaccinazione - ha concluso Speranza -. Chiedo a tutti di dirlo, anche - ha affermato - alle forze politiche dove ci sono stati elementi di ambiguità».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti