Emergenza Coronavirus

Pasqua 2021, oltre 110mila controlli in un giorno. In campo 70mila agenti

Dovranno presidiare le aree urbane più esposte al rischio di assembramenti: parchi, litorali, arterie stradali e autostradali, stazioni, porti e aeroporti

Aggiornato il 04 aprile 2021, ore 13:47

Pasqua, seconde case e visite a parenti e amici: ecco le regole delle regioni

4' di lettura

Tutte le regioni italiane sono tornate in zona rossa per tre giorni (3, 4 e 5 aprile). L'ennesimo lockdown per cercare di limitare spostamenti e assembramenti durante le festività pasquali. Per questo il Viminale, durante il Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, ha chiesto ai prefetti di intensificare i controlli. In particolare le forze dell'ordine, in campo con 70 mila unità, presidiano le aree urbane più esposte al rischio assembramenti: parchi, litorali, arterie stradali e autostradali, stazioni, porti e aeroporti. Sabato sono state controllate oltre 110mila persone e 15mila attività commerciali.

Roma, oltre 5mila controlli per Pasqua

Posti di controllo, specialmente sulle principali strade e consolari in uscita dalla Capitale, task force dedicata per monitorare il litorale romano e i parchi, verifiche serali nei luoghi tipici della movida e accertamenti presso locali pubblici e attività commerciali, con particolare attenzione alla vendita irregolare di alcolici. Questa l'attività di vigilanza rafforzata da parte delle pattuglie della polizia locale di Roma Capitale che, già dal pomeriggio di venerdì, sono state impegnate su più fronti, con oltre 5mila controlli eseguiti in poco più di 24 ore (oltre 80 violazioni). A Milano occhi puntati in particolare nelle zone più frequentate come la Darsena e i Navigli, ma anche nei parchi cittadini, già presi d'assalto nei fine settimana scorsi.

Loading...

Roma deserta, si teme domani per Pasquetta

Roma svuotata (come Napoli, del resto) dalla zona rossa della seconda Pasqua in pandemia. Poche auto, pochi passanti, zero turisti - ormai da tempo un ricordo causa Covid - solo qualcuno in bicicletta che approfitta della città deserta per godersi monumenti e bel tempo primaverile. Stessa scena nei tanti parchi della città e sul litorale, in particolare a Ostia. Pattuglie delle forze dell'ordine e dei vigili sono impegnate nei controlli e in particolare domani, tradizionale giorno della gita fuori porta, le verifiche intensificate oltre che in città, nelle ville e nelle spiagge, proprio ai caselli e sulle direttrici di uscita ed entrata. Si temono appunto trasgressioni per le tradizionali scampagnate e relativi pic nic. Per i controlli sul litorale usato anche un drone.

La stretta sulle seconde case

Alcune regioni hanno previsto poi regole più severe: Campania, Puglia e Liguria hanno posto il divieto di accesso alle seconde case per residenti e non residenti. Per quest'ultima 'categoria' il divieto è imposto anche in Piemonte, Valle d'Aosta, Alto Adige, Trentino, Toscana, Marche, Calabria e Sardegna. E nell'Isola - così come in Sicilia - si entra solo con tampone negativo effettuato 48 ore prima dell'arrivo.

Arenili vietati da Capalbio a Catanzaro

Sul litorale romano le forze dell'ordine e volontari - a Fiumicino anche con l'ausilio di un drone - sono in campo per controllare vie di accesso agli arenili, eventuali situazioni di assembramento, rispetto delle misure anti Covid, e controlleranno anche esercizi, spiagge, pinete e parchi pubblici. Spiagge vietate a Capalbio, dove sono interdetti gli accessi alle spiagge di Torba, Chiarone, Macchiatonda, ma anche il passaggio pedonale nei pressi dell'Oasi Wwf e gli accessi al litorale che costeggiano la ferrovia. Stesse misure a Massa. E nel territorio di Catanzaro, dove sono chiusi lungomare e pinete e dove sarà anche vietato il passeggio, lo stazionamento e le attività motorie.

Divieto di usare le barche in Liguria

Aree verdi off limits anche a Pescara, Matera e in diverse città della Toscana mentre la Liguria ha vietato anche l'utilizzo delle barche a Pasqua. E in Sardegna - tra le regioni con il dato epidemiologico tra i più bassi - entra in zona rossa Pula, nota località turistica del sud ovest. Ora, a causa dell'impennata dei contagi nel territorio, i Comuni sardi in lockdown sono 13. A Campobasso, in Molise, i controlli saranno potenziati soprattutto nelle zone dove di solito c'è maggiore flusso turistico e in quelle solitamente interessate da numerosi rientri da fuori regione per le festività. Anche nella Repubblica di San Marino - in linea con i provvedimenti adottati in Italia - è stata estesa la possibilità - il 3, il 4 e 5 aprile - di compiere visite in abitazioni che si trovano nelle regioni limitrofe al monte Titano: Emilia-Romagna e Marche.

Festa clandestina ad Avola, 11 multati

Ad Avola (Siracusa), durante la notte i Carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi dell'Aliquota Radiomobile di Noto, mentre pattugliavano il centro cittadino, hanno notato sul marciapiede alcuni giovani, poco più che maggiorenni, che si muovevano a passo di musica con dei bicchieri di alcolici in mano; questi, alla vista delle autovetture dell'Arma, sono entrati di corsa all'interno di un'abitazione nei pressi da dove proveniva musica ad alto volume. All'interno dell'appartamento, i Carabinieri si sono trovati di fronte a 11 ragazzi, non conviventi, che stavano festeggiando dopo aver cenato e bevuto insieme. Per loro, oltre all'invito a rientrare immediatamente nelle rispettive abitazioni, sono scattate le sanzioni amministrative previste.

Parrucchiere abusivo in casa, oltre 15mila euro di multa

L'attività abusiva di parrucchiere in casa è costata a un uomo di 58 anni, della Repubblica Domenicana, una multa di oltre 15mila euro per violazioni amministrative per esercizio abusivo dell'attività e lavoro irregolare. La scoperta è stata fatta dai carabinieri di Parma, Nas e Nucleo ispettorato del lavoro, a Borgo Parente. Multati anche sette clienti per il mancato rispetto delle restrizioni anti-Covid, per una somma totale di 2.800 euro.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti