ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCredito

Credem rafforza la banca del futuro con 1.500 assunzioni

Negli ultimi 5 anni l’occupazione è aumentata del 10% e il gruppo ha oggi 6.700 persone . Nel turnover ogni 10 persone che escono ce ne sono 11 che entrano, rispetto alla media di 5 del sistema bancario

di Cristina Casadei

2' di lettura

Negli ultimi 5 anni il contatore delle assunzioni del Credem segna 1.500 e porta a 6.700 le persone che lavorano nel gruppo, con una crescita del 10%. Gli ultimi 100 ingressi verranno realizzati di qui alla fine dell’anno e fanno così salire a 300 le assunzioni del 2022. Nel credito c’è un patto non scritto che prevede che nei piani di prepensionamento volontario concordati con i sindacati di settore (Fabi, First, Fisac, Uilca, Unisin), le banche facciano un’assunzione ogni due uscite, in modo da garantire il ricambio generazionale.
Il gruppo emiliano con i suoi piani di espansione raggiunge un turnover più che doppio rispetto al sistema, per cui ogni 10 persone che escono ce ne sono 11 che entrano, rispetto alla media di 5 del sistema bancario.
«Sta continuando anche nel 2022 il percorso di assunzioni intrapreso già da diversi anni. Percorso che intendiamo confermare anche per il 2023 - spiega Marco Casini, responsabile della Gestione e Selezione del Personale -. Sono le persone che rappresenteranno l’azienda dei prossimi anni; persone che condividono i nostri valori e la volontà di essere parte di un'azienda dinamica, giovane e attenta alle relazioni e al clima che si respira all'interno. Il nostro obiettivo è quello di continuare a porre una forte attenzione all'unicità di tutte le persone del Gruppo, attraverso i percorsi di crescita professionale, la formazione e il welfare, affinché ciascuno possa sentirsi bene in azienda e valorizzato nell'essere sé stesso».

In particolare i nuovi ingressi avverranno nella rete di filiali distribuita in tutta Italia e nella cosiddetta Area Futuro, la struttura aziendale che raggruppa Information Technology, organizzazione, innovazione e Credemtel (società del Gruppo dedicata allo sviluppo di soluzioni digitali). I profili che la banca cerca per la rete commerciale sono diplomati e laureati, senza vincoli sul tipo di indirizzo di studi, mentre per l’Area futuro le ricerche sono soprattutto in ambito informatico, analisti, sviluppatori e project manager, ruoli dedicati in particolare a laureate e laureati in ingegneria, matematica, informatica, fisica, statistica.Per tutti ci sarà la possibilità di accedere, in base alle esigenze organizzative, allo smart working, una modalità organizzativa molto utilizzata nel gruppo dove oltre il 92% dei dipendenti ha un contratto di lavoro agile attivo.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti