ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConti pubblici

Cresce il debito pubblico cinese nel 2020: +7,3%, in rapporto al Pil sale al 45,8%

Il ministero delle Finanze promette un monitoraggio costante sull’indebitamento degli enti locali - In calo le entrate fiscali del 3,9% sul 2019

di Rita Fatiguso

2' di lettura

Il rapporto debito/Pil del governo cinese è aumentato di 7,3 punti percentuali rispetto alla fine del 2019. A partire dalla fine del 2020, il rapporto debito/Pil è salito al 45,8%, comunque al di sotto della soglia critica del 60 per cento. Il Ministero delle Finanze ha dichiarato che implementerà il monitoraggio della gestione delle obbligazioni speciali degli enti locali, prevenendo e risolvendo in tempo utile i rischi connessi al debito.

Saldo in crescita

«Al fine di proteggersi dall'impatto dell'epidemia, la politica fiscale cinese sarà portata a un livello senza precedenti nel 2020», ha aggiunto il Ministero delle Finanze ha rivelato che alla fine del 2020 il saldo del debito pubblico locale era pari a 25,66 trilioni di yuan, entro il limite di 28,81 trilioni di yuan approvato dal Congresso nazionale del popolo.

Loading...

Il saldo del debito del Governo centrale sotto gestione del bilancio è stato di 20,89 trilioni di yuan e il saldo del debito del Governo nazionale di 46,55 trilioni di yuan.

Calcolato secondo le stime del Pil per il 2020 pubblicato dall'Ufficio nazionale di statistica pari a 101,6 trilioni di yuan, il rapporto tra debito pubblico e Pil è salito al 45,8% del debito, inferiore alla linea critica del 60% accettata a livello internazionale, e il rischio complessivo sarebbe dunque controllabile.

Entrate fiscali in calo

Altro punto dolente, nel 2002 le entrate fiscali sono calate del 3.9%, di poco al di sotto del budget previsto.

I proventi delle principali imposte come l'imposta sul valore aggiunto, l'imposta sui consumi e l'imposta sul reddito delle società sono diminuiti mentre il tasso di crescita dell'imposta sul reddito individuale, dell'imposta di bollo e dell'imposta sugli atti ha raggiunto una crescita a doppia cifra.

La spesa fiscale non è riuscita - per stessa ammissione del ministero delle Finanze - a raggiungere l'obiettivo di bilancio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti