ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConsigli pratici

Cresce l’offerta di strutture pet friendly in Italia e all’estero, dalla Lombardia alla Puglia, dalla Spagna agli Usa

Il 26 agosto si celebra la giornata mondiale del cane, occasione da festeggiare insieme, ovunque si scelga di andare in ferie

di Giulia Crivelli

8' di lettura

Premessa doverosa: questo non è un articolo per convincere chi vuole e può andare in vacanza a portare per forza con sé i suoi gatti e/ o i suoi cani o altri suoi pet, più o meno esotici. Ci sono alternative alle vacanze insieme e tante sono valide, perché non tutte le strutture ricettive accettano gli animali e non tutti gli spostamenti sono consigliabili (basti pensare all’aereo e alla necessità di mettere in stiva i cani più grandi o all’obbligo, sui traghetti, di chiudere il cane in un box). Meno che meno questo articolo vuole convincere a non abbandonare gli animali quando si parte per una vacanza. Se la mente di una persona viene anche solo per un secondo sfiorata dal pensiero di abbandonare un animale perché sta partendo per le vacanze o perché si è stufata o stancata degli obblighi, pratici ed emotivi, che avere un pet comporta, ebbene, non c’è, secondo chi scrive, alcuna campagna di informazione che tenga. Le persone che abbandonano gli animali sono, sempre secondo chi scrive, irrecuperabili. Diverso è ovviamente il caso di chi non riesce più a seguire un pet per motivi di salute o economici: per questi casi ci sono tante associazioni, quasi tutte di volontari, che possono aiutare.

Dalla Val d’Aosta alla Sardegna

Tutti i resort della collezione Italian Hospitality Collection , Fonteverde, Bagni di Pisa e Grotta Giusti in Toscana, Le Massif in Valle d'Aosta e Chia Laguna in Sardegna, sono ad esempio da sempre pet friendly e in particolare dog friendly. Tanti i servizi offerti per i piccoli ospiti a 4 zampe, dal kit all'arrivo, ai menù dedicati, dal servizio di toelettatura fino alla presenza di dog sitter e veterinari. Il kit di benvenuto include ciotola, cuccia, sacchetti igienici, listino prodotti pet, lenzuolo asciugamano, cartellino da maniglia camera per avviso housekeeping. In particolare Fonteverde, a San Casciano dei Bagni in Val d’Orcia, offre agli ospiti a quattro zampe anche una piscina termale dedicata all’aria aperta in cui gli animali domestici possono godere dei benefici delle acque solfate e ricche di minerali. Gli ospiti a quattro zampe possono naturalmente riposare nella stessa stanza dei loro compagni umani.

Loading...

Il programma di Nhn Hospitality

Sempre in Italia, il DoubleTree by Hilton Trieste, palazzo storico nel cuore del capoluogo friulano, è a tutti gli effetti pet friendly e ha aderito al programma Pet Experience del brand Hilton . All’arrivo in hotel viene consegnata una lettera di benvenuto con tutte le informazioni utili per chi ha un animale domestico (veterinario, aree verdi, luoghi dedicati in città) e un kit da utilizzare durante il soggiorno con lettino, ciotola per l’acqua e vassoio da posizionare sotto la ciotola. In camera potrà essere segnalata la presenza dell’animale domestico tramite un apposito Door Hanger. E' consentito un numero massimo di 2 animali per camera. Anche al DoubleTree by Hilton Rome Monti gli amici a quattro zampe sono i benvenuti in tutte le aree dell’hotel. Da settembre sarà inoltre disponibile all’arrivo in camera, oltre ad un kit dedicato, un originale omaggio dedicato ai cani: la bevanda Pawse che è conosciuta come “la prima birra per cani” (il nome è un gioco di parole tra paw, zampa, e pause, pausa), analcolica prodotta con i migliori ingredienti naturali, è priva di gas e conservanti insieme ad una ciotola in ceramica personalizzata con il nome del brand Pawse, che è stato inventato dal produttore, la Da Pian di Ponzano Veneto (Treviso) . E ancora il boutique hotel Indigo Verona - Grand Hotel des Arts nel centro di Verona a due passi dall'Arena e dai punti strategici della città, e Indigo Venice Sant'Elena, ospitato in un antico convento nel tranquillo quartiere veneziano Sant'Elena, accolgono cani (senza limitazioni di taglia). All'arrivo vengono forniti dei kit che includono ciotole per cibo/acqua, tappetino e una cuccia da apporre in camera.

Le tante strutture in Puglia

Tutti gli hotel di Ho Collection in Puglia , HI hotel a Bari, The Nicolaus, Patria Palace, I Turchesi village e Mercure Delfino sono pet friendly. In particolare l'Hi Hotel di Bari avrà a breve 2 doggy suite interamente dedicate ai padroni di cuccioli con servizi dedicati: cuccia, tappetino, ciotola, set cleaning e anche uno spazio esterno esclusivo di 30 mq per muoversi in libertà.

L’offerta in Lombardia

Non c’è che l’imbarazzo della scelta tra attività e luoghi da visitare con gli amici a 4 zampe in Lombardia, anche perché è la regione d'Italia con più superficie lacustre. Torrenti, laghetti, ruscelli, fonti naturali caratterizzano i percorsi di trekking in molti comprensori della Lombardia, rendendola speciale e freschissima. Tra passeggiate lungo le rive di alcuni dei laghi più belli del mondo e aree montane degne di nota, il territorio è ricco e variegato: parchi, riserve naturali, ville storiche e borghi pittoreschi mille sono le opzioni per una bella passeggiata in compagnia del proprio amico più fedele. Tra i luoghi più indicati ci sono le cascate di Val Vertova in Valseriana in provincia di Bergamo, una lunga passeggiata che culmina con un bagno. Perfetta per lunghe passeggiate è la Val di Mello in Val Masino (Sondrio) con la sua splendida riserva naturale o anche una delle celebri valli laterali della Valtellina, fra le montagne solcate dal torrente Mallero, dove poter raggiungere anche il Lago Palù per divertenti bagni. Bormio in Alta Valtellina offre impianti di risalita gratuiti e ristoranti e rifugi pet friendly in altissima quota, anche a 3.000 metri, l'accoglienza per gli animali è a dir poco speciale! Il territorio di Bormio mette a disposizione anche un progetto di educazione cinofila KEEParla per un addestramento personalizzato dei cani che permetta ai proprietari di saperli gestire al meglio e migliorarne la relazione; Inoltre crea progetti di interventi assistiti di Pet therapy in Alta Valtellina, strutturando le attività in base all’ambito d’intervento.

Tra passeggiate e balli

Ottima offerta anche presso Hard Rock Hotel Ibiza e Hard Rock Hotel Tenerife (Palladium Hotel Group), che riservano grande attenzione al loro benessere invitando i loro padroni a portarli con sé grazie al leggendario programma Unleashed.
Previsto sia nella struttura di Tenerife sia in quella di Ibiza, offre giocattoli, cuccia personale, uno sfizioso regalo di benvenuto ed esclusivi servizi a loro riservati. Tra questi, il servizio in camera che include un ricco menù messo a punto dagli chef dell'hotel che va dalla crema di pollo e verdure alla carne di vitello con verdure, fino al pesce essiccato e persino tavolette di cioccolato bianco. Inoltre presso i Rock Shop degli Hard Rock Hotel è possibile acquistare tutto l'occorrente come collari, guinzagli, kit dentali, cucce, coperte e, naturalmente, giocattoli. Previsto poi, su richiesta, anche un dog sitter, oltre a una serie di percorsi per il dog-walking. In più, i due hotel possono fare una donazione a vostro nome a una delle diverse organizzazioni benefiche locali che si occupano proprio della salvaguardia degli animali.

Non può mancare un salto a Ibiza

Il Bless Hotel Ibiza è un lussuoso albergo pet friendly a Santa Eulalia, uno degli angoli più esclusivi di Ibiza, e accetta cani di piccola taglia (peso fino a 10 kg). Grazie al servizio BLESS Your Paws sarete accolti con un esclusivo pacco di benvenuto in camera contenente 2 ciotole con cibo e acqua, un letto e una targa per animali domestici; l’ospite a due zampe e quello a quattro possono accedere all’Epic Infinity Lounge e richiedere i servizi di un pet sitter.

A Ras Al Khaimah, l'Emirato della natura

Inserito tra le 50 destinazioni imperdibili dell'anno nella classifica World’s Greatest Places of 2022 della rivista Time per l'unicità del suo territorio naturale, Ras Al Khaimah è anche la destinazione ideale per esplorare i grandi spazi aperti con i propri cani grazie al recente lancio di Ras Al K-9, un programma pet friendly che coinvolge 25 hotel, ristoranti, eventi, parchi all’aperto e spiagge dell’Emirato. Dalle spettacolari passeggiate nei wadi e le escursioni in montagna sul Jebel Jais alle spiagge, dalle avventure nel deserto agli hotel, l’offerta di esperienze per una vacanza con il proprio cane è ampia e disponibile in tutto l'Emirato. Gli amanti del mare possono trovare spiagge di sabbia bianca, la maggior parte delle quali aperte ai cani, come quelle di Al Jazeera e Flamingo Beach. Nell'entroterra, Wadi Shah e Wadi Shawka sono ideali per le escursioni e offrono panorami tutti da scoprire. Chi è alla ricerca di un’esperienza più avventurosa può scegliere i sentieri della vetta più alta degli Emirati Arabi Uniti, Jebel Jais, dove padrone e cane possono percorrere il terreno roccioso ammirando lo splendido scenario. Molte le opzioni di hotel & resort che accolgono gli amici a quattro zampe come il RAK Glamping con tradizionali tende beduine arabe sulle dune del deserto e vista mozzafiato sulle montagne dell’Hajar o l'Hilton Ras Al Khaimah Beach Resort con camere riservate con accesso diretto a un’area di spiaggia privata lunga 500 metri e uno speciale menu “Bone Appetit” per i palati canini. Altre soluzioni sono il BM Beach Resort che dispone di 48 chalet dedicati, oltre a un’area all’aperto e alla spiaggia; il Banan Beach Resort con tende e loft e le ville dell'AMWAJ by Al Hamra con angolo cottura per consentire agli ospiti di preparare il pasto preferito del loro cane. Non mancano poi i ristoranti pet-friendly come la cucina giapponese di Ruzo, che offre un’area all’aperto adatta agli animali domestici a Flamingo Beach, la Club House, situata all’interno di Al Hamra, o i locali per una pausa veloce Marina Muse, Tucano Coffee e Bread & Barrel.

Per chi vuole conoscere i cani dell’Alaska...

L’Alaska è da sempre pioniera nell’uso dei cani come animali da slitta per trasportare persone e merci attraverso paesaggi ghiacciati, oltre ad essersi trasformato con il tempo anche in uno sport: è per questo che Visit the Usa ha selezionato una serie di esperienze imperdibili in compagnia dell'amico dell'uomo. L’Iditarod Sled Dog Race è una gara di cani da slitta su lunga distanza che attraversa le rigide condizioni invernali dello Stato a marzo e, per alcuni fortunati viaggiatori, è possibile partecipare alla cerimonia di partenza e salire sulle slitte per un veloce giro attraverso la città di Anchorage. Qui inoltre sono disponibili i Salmon Berry Tours: escursioni di otto ore che comprendono una visita ad una pensione per cani campioni di Iditarod, imperdibile soprattutto per i più piccoli, e un giro in slitta di otto chilometri alle pendici del Denali, la vetta più alta del Nord America. Qui, nel Parco Nazionale, è possibile prenotare una camera o una cabina all’EarthSong Lodge, che dispone di una propria squadra di cani da slitta e offre visite guidate. I veri temerari, potranno guidare la propria squadra di cani da slitta in un’avventura notturna: questi tour consentono di attraversare territori innevati, ammirando il cielo stellato dell’Alaska o addirittura l'aurora boreale, in particolare nel periodo da settembre ad aprile. Per coloro che vogliano visitare lo Stato in estate, qui sinonimo di sole e fauna selvatica risvegliata, è comunque possibile salire su una vera slitta dopo un giro in elicottero fino a un ghiacciaio innevato.

...e quelli del Vermont

Tra la natura incontaminata del Vermont, si trova un luogo spirituale, che celebra il forte legame tra cani e umani. La Dog Chapel è stata costruita nel 1998 dall’artista folk Stephen Huneck in onore dell'amore per i suoi tre cani, sulla Dog Mountain, situata nella sua fattoria in cima alla montagna a St. Johnsbury. Huneck l’ha progettata come “una piccola chiesa di paese costruita nel Vermont del 1820, che si adatta perfettamente al contesto di montagne e pascoli”. Il campanile bianco punta verso il cielo e sulla cima è posta la statua di un labrador con le ali. Entrando nella cappella si viene avvolti dalla luce delle vetrate colorate che raffigurano immagini di cani, oltre che sculture posizionate nella cappella. Le pareti interne sono ricoperte di scritte e fotografie di animali che sono venuti a mancare, mentre sui tavoli sono offerti dolcetti per i visitatori canini. Su tutta la Dog Mountain sono disseminate sculture di cani e la visita alla montagna e alla Dog Chapel è gratuita e aperta al pubblico.
Info: www.visittheusa.com

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti