ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFinanza e imprese

Cresce il mercato del Leasing operativo: +23,6% nei primi 8 mesi dell’anno

La locazione operativa di beni strumentali è uno strumento sempre più richiesto anche dalle piccole imprese. Il settore chiuderà il 2022 sopra il miliardo di euro in valore

di Giovanna Mancini

2' di lettura

Un mercato in crescita che, con la sua vivacità, dimostra anche lo stato di buona salute dell’imprenditoria italiana. Il Leasing operativo strumentale, ovvero i servizi di locazione ad aziende e artigiani di strumenti per la loro attività (stampanti, computer, macchinari, dispositivi elettronici ecc.) supererà quest’anno il miliardo di euro di valore, stando almeno alle previsioni di Assilea che, nei primi otto mesi del 2022, registra un incremento del 23,6% a valore rispetto allo stesso periodo del 2021, anno che già aveva segnato una «ripresa impressionante dopo la pandemia», secondo le parole del presidente Carlo Mscieri.

«Il comparto è in forte crescita – conferma Aurelio Agnusdei, Country manager per l’Italia del gruppo tedesco Grenke, uno dei principali operatori internazionali del settore, che nel nostro Paese detiene circa il 28% a valore del mercato ed è cresciuto del 78% in un anno tra gennaio e agosto del 2022 –. E questo è un dato positivo non soltanto per noi ma per l’economia italiana, visto che il leasing di beni strumentali è un po’ il termometro del benessere delle nostre imprese, dei liberi professionisti e degli artigiani, che sono poi i clienti a cui noi, come gruppo, ci rivolgiamo».

Loading...

La locazione operativa si conferma una grande opportunità per le aziende che vogliono investire e crescere in modo sostenibile, anche dal punto di vista finanziario, dotandosi delle tecnologie più aggiornate ed efficienti sul mercato senza vincolare capitali, incidere sull’indebitamento aziendale e senza ammortamenti e oneri legati alla proprietà di beni e tecnologie aziendali. Tra i settori maggiormente in espansione c’è quello dell’energia, soprattutto sul fronte delle rinnovabili – tema caldissimo in questo momento.

«Il Leasing in Italia ha caratteristiche particolari rispetto al resto d’Europa – aggiunge Mescieri –: negli altri Paesi il 70% dei finanziamenti riguarda veicoli, mentre da noi la maggior parte delle operazioni riguarda l’Equipment, ovvero le attrezzature per le imprese, soprattutto le piccole e medie, che costituiscono la spina dorsale della nostra economia». Conferma questa peculiarità italiana Gilles Christ, membro del board di Grenke AG, che accomuna tuttavia il nostro Paese alla Germania, non a caso i due principali stati manifatturieri dell’Unione eruopea.

Ovviamente un ruolo importante nella diffusione anche del Leasing gioca la digitalizzazione delle imprese, come ha ricordato Paola Generali, presidente di Assintel, intervenendo all’evento organizzato da Grenke Italia per inaugurare la sua nuova sede milanese, nel cuore del distretto finanziario lombardo di Porta Nuova, a due passi dal Bosco Verticale. Una digitalizzazione ancora in ritardo, se si ocnsidera che solo il 15-20% delle piccole e micro aziende italiane può realmente definirsi digitalizzata.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti