tax free

Cresce lo shopping dei turisti a Roma: i cinesi spendono di più

Secondo Global Blue nei primi cinque mesi del 2019 gli acquisti tax free in Italia sono aumentati del 13%. A Roma aumenta il giro d’affari e lo scontrino medio, con i turisti cinesi che arrivano a spendere oltre 1.400 euro. Ma a crescere di più sono i turisti dal Golfo e dal Giappone


Fuga dal mare italiano: ecco le destinazioni che perdono più turisti

2' di lettura

È iniziato molto bene il 2019 per il tax free shopping in Italia: secondo i dati di Global Blue, infatti, nei primi cinque mesi dell’anno - grazie, in particolare, ai tassi di cambio favorevoli per le principali valute - le vendite esentasse sono cresciute del 13% rispetto allo stesso periodo del 2018, trainate dai turisti cinesi (con un peso del 29% sul totale degli acquisti tax free), russi (12% del totale) e statunitensi (8%). In aumento anche lo scontrino medio dei Globe Shopper, con un rialzo complessivo del 9%, arrivando a 943 euro.

GUARDA ANCHE / Global Blue, turisti arabi spingono il tax free shopping a Milano

Roma, in particolare, nel periodo gennaio-maggio 2019, ha registrato un +10% di acquisti tax free rispetto allo stesso periodo di un anno fa e un +8% del valore dello scontrino medio, che ha raggiunto quota 940 euro. A trainare gli acquisti rimangono i cinesi che, con un peso del 27% sul totale delle vendite nella Capitale, detengono anche il primato dello scontrino medio più alto: 1.425 euro.

Seguono, con un peso del 13% sul totale, i turisti russi, che hanno fatto segnare un +25% negli acquisti tax free nei primi cinque mesi del 2019 rispetto al 2018, spendendo in media 734 euro, e gli statunitensi, che, con un peso del 10% sul totale del Tax Free Shopping a Roma, hanno speso mediamente 1.069 euro.

Dai dati Global Blue su Roma emerge anche un interessante trend dei turisti provenienti dai cosiddetti “Oil Countries” (Emirati Arabi Uniti, Qatar, Arabia Saudita e Quwait) e dai Globe Shopper in arrivo dal Giappone: infatti, pur con un peso ridotto sul mercato del tax free shopping della Capitale (rispettivamente del 6% e del 7%), queste due nazionalità hanno fatto registrare un incremento delle vendite del 45% e del 31%, con i turisti mediorientali che hanno fatto staccare uno scontrino medio di valore inferiore soltanto a quello dei cinesi, a quota 1.329 euro.

I dati Global Blue, infine, evidenziano anche due “nazionalità emergenti” di viaggiatori su Roma: quelli provenienti da Hong Kong e da Taiwan. Nei primi cinque mesi del 2019, infatti, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i Globe Shopper provenienti da Hong Kong – che coprono il 3% del totale delle vendite – hanno fatto registrare una crescita del 48% del numero di acquisti e un valore dello scontrino medio in rialzo del 36%, arrivato a 2.605 euro. Più contenuti, ma non meno significativi, i rialzi fatti registrare dai turisti giunti nella capitale da Taiwan: +17% degli acquisti e un valore dello scontrino medio in crescita dell’8%, giunto a 926 euro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...