su radio 24

Crisi, Renzi: nessuno di noi chiede poltrone nel governo. Salvini: manovra da 50 miliardi unica possibile

Il senatore dem a Radio 24: «Il governo populista ha fallito, mettere i conti in sicurezza e poi al voto». Ai microfoni anche il leader leghista: ritirare i ministri? Dipende da cosa dice Conte


Crisi di governo, cos’è la «coalizione Ursula» proposta da Prodi

3' di lettura

«Io a tramare con i 5Stelle neanche sotto tortura» ma «c’è un caos, creato dal peggior governo della storia repubblicana che ha fallito tutti gli obiettivi: la crescita era +1,7% ed è stata azzerata, l'Italia è stata isolata in Europa, c’é un clima di paura e di odio. Di fronte al fallimento penso che l'obiettivo sia tornare a votare dopo aver messo a posto i conti e quindi ho detto facciamo un governo istituzionale per evitare l'aumento dell’Iva». Lo ha detto il senatore del Pd, ex premier, Matteo Renzi ospite su Radio24 su «Ma cos’è quest’estate», assicurando che «nessuno di noi chiede poltrone nel governo». Ai microfoni di Radio24 anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: «Un governo Pd-M5s? Sarebbe un insulto alla democrazia» ha detto il leader della Lega, secondo il quale «una movra da 50 miliardi è l’unica possibile, se non abbassiamo le tasse non andiamo da nessuna parte». E sulla possibilità di ritirare i suoi ministri? «Dipende da quello che dice Conte» ha risposto Salvini, il quale spera che «il futuro del Paese» non nasca da «un discorso contro Matteo Salvini», «spero si parli di Europa, di giustizia, di tasse e di altro ancora».

Renzi: non chiediamo poltrone nel governo
«Mi sembra saggio che nessuno di noi stia dentro il governo - ha aggiunto Renzi - , io non ci sarò. Nessuno di noi chiede la benché minima poltrona, anche quella di commissario». «Il governo populista ha fallito - ha ribadito il senatore dem - per 14 mesi ci hanno detto che loro erano la speranza e avrebbero rivoluzionato l'Italia, dicevano che avrebbero governato per 30 anni con questa opposizione, invece non sono arrivati neanche a 30 mesi». Secondo Renzi

GUARDA IL VIDEO: cos’è la «coalizione Ursula» proposta da Prodi

Renzi: con Iva al 25% recessione peggio del 2011
«Penso che chiunque abbia a cuore l’Italia non apre la crisi al buio» ha continuato Renzi, spiegando che «Salvini non ha fatto un colpo di Stato ma ha avuto un colpo di sole, all'improvviso è tornato e ha detto voglio pieni poteri, una frase drammatica per ministro degli interni in carica, neanche nelle dittature sudamericane. Lo ha fatto sostituendosi al presidente della Repubblica e del Senato». L’ex premier dem avverte: «Se aumenta l’Iva al 25%, cosa che avverrà con le elezioni a ottobre, per colpa del colpo di sole di Salvini al Papeete, questo rischia di essere la goccia che fa scaturire una recessione che farebbe più danni del 2011 ». Salvini «ha perso ed è aggrappato alla poltrona - ha aggiunto Renzi - e sta mettendo a rischio i risparmi degli italiani con il possibile aumento dell’Iva».

Salvini: manovra da 50 miliardi unica possibile
«I soldi degli italiani ci sono e le clausole di salvaguardia di aumento Iva si possono bloccare con i soldi che ci sono - ha spiegato Salvini - ricontrattando con l’Europa alcuni parametri che sono fuori dal mondo e, infatti, tutti gli altri Paese europei li stanno ricontrattando o ignorando». «Una manovra da 50 miliardi è l’unica manovra possibile per abbassare il debito pubblico italiano, se non abbassiamo le tasse non andiamo da nessuna parte», ha aggiunto il leader leghista, «i soldi dell'Iva ci sono rinnovando le clausole di salvaguardia, incentivando la dismissione di partecipazioni italiane immobiliari e mobiliari non strategicamente rilevante, incentivando una pace fiscale bis estesa anche a società e imprese».

Salvini: via maestra è il voto, serve esecutivo vero non contro di me
«Se qualcuno ritiene che io abbia fatto male il ministro degli Interni me lo spieghi, si può sempre migliorare, non faccio mai questioni personali quando c’è di mezzo il Paese» ha detto ancora Salvini. E ha aggiunto: «Pur di non mollare le poltrone ho letto di un Governo Pd-5Stelle-Forza Italia, ma lo vedete voi? Con tutta la simpatia...a meno che non ci sia il tutti contro Salvini. L’Italia ha bisogno di un Governo vero non uno contro. Altri stanno lavorando ad un Governo contro Salvini la via maestra è sempre il voto».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...