Le stime

Crisi russo-ucraina, l’Europa farà i conti con 1,8 milioni di auto in meno

Non bastavano i microchip. La guerra di Putin, oltre alle conseguenze drammatiche per la popolazione ucraina, getta una luce sinistra sulla ripresa del mercato europeo dell’automobile

di Alberto Annicchiarico e Mario Cianflone

2' di lettura

La guerra di Putin, oltre alle conseguenze drammatiche per la popolazione ucraina, getta una luce sinistra sulla ripresa del mercato europeo dell’automobile, già frenato dalle tensioni sulle forniture, a cominciare dai microchip, che resteranno merce rara anche nel 2022.

L’Europa, ricordano i dati raccolti dalla società di consulenza finanziaria e globale AlixPartners, è stata la regione che ha più sofferto la crisi da Covid, passando da 21 milioni di veicoli nel 2019 a 16 nel 2020 (-24%), faticando...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti