7/9Politica Economica

Critica di Ponti al «ferro»


default onloading pic
(bluedesign - stock.adobe.com)

La metodologia ACB utilizzata da Ponti penalizza gli investimenti ferroviari. Non da oggi: Ponti la usa da anni per contestare la politica Ue favorevole a ferrovia e intermodalità.

Ponti è un tecnico indipendente, ma il ministro Toninelli può sposare un’analisi costi-benefici che arrivi sistematicamente a penalizzare le opere ferroviarie? Farà l’analisi costi-benefici a tutto il contratto di programma Fs (comprese opere politicamente prioritarie per il rilancio del Sud come la Napoli-Bari) oppure l’esame è riservato alle opere invise alla base M5s? È difficile costruire una politica dei trasporti e di rilancio degli investimenti pubblici (come dichiara il governo nel Def) su metodologie di analisi costi-benefici che selezionano le opere in presenza di risorse scarse. Oggi le risorse ci sono (150 miliardi) e servirebbe un’analisi che aiuti a investire, non a frenare.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...