CIR2020

Crugnola-Ometto vincono la 104esima edizione del Rally Targa Florio

Il quarto round del Campionato Italiano Rally l'ha vinto l'equipaggio Crugnola-Ometto su Citroën C3 R5 precedendo Albertini-Fappani (Skoda Fabia) e Basso-Granai (Volkswagen Polo)

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Il quarto round del Campionato Italiano Rally l'ha vinto l'equipaggio Crugnola-Ometto su Citroën C3 R5 precedendo Albertini-Fappani (Skoda Fabia) e Basso-Granai (Volkswagen Polo)


3' di lettura

La gara siciliana è stata resa insidiosa dal meteo che però non ha intimorito il pilota varesino Andrea Crugnola che, con alle note il fido Pietro Ometto, su Citroën C3 R5 si è aggiudicato cinque delle sette prove speciali disputate, due in meno rispetto al programma a causa del maltempo. Una grande dimostrazione di affidabilità per l'auto francese preparata dal team F.P.F. Sport: è la terza vittoria consecutiva per la Citroën C3 R5, dopo gara 2 di Roma e il Ciocco.

Ad ogni modo, la gara è valida a punteggio pieno dato il numero di chilometri percorsi e la classifica finale è stata stilata tenendo in considerazione i risultati dopo la Ps7.

Sul podio un brillante Albertini che, insieme al co-driver Fappani, su Skoda Fabia R5 è stato autore di una bella gara vincendo la prova speciale numero quattro e giocandosi la seconda posizione con Basso-Granai, avendo poi la meglio di soli quattro secondi. A chiudere il podio, l'altro equipaggio protagonista di questo Cir e campione in carica, Basso-Granai su Volkswagen Polo R5.

Ucci-Ussi vincono il due ruote motrici

Sette su sette. Sono le prove speciali vinte da Paolo Andreucci e Anna Andreussi sulla Peugeot 208 Rally 4. Un'auto appena nata e che ha debuttato da poco nel mondo delle competizioni, facendo però vedere già dopo poche gare di che pasta è fatta. Dopo il debutto vincente al Ciocco, la coppia si ripete al Targa Florio, in un contesto che non si discosta troppo dalla tradizionale variabilità meteo che ha determinato un fondo stradale assai insidioso. Un ottimo risultato, quello ottenuto dalla coppia tosco-friulana, il cui merito va anche trovato nel lavoro svolto dalla squadra F.P.F Sport che ha saputo configurare in maniera impeccabile una vettura che è fresca di debutto commerciale.

Secondi nel due ruote motrici Campanaro-Porcu su Ford Fiesta Rally 4 seguito da Casella-Siragusano su Peugeot 208 Rally4.

Cir Junior e Suzuki Cup

Finale a sorpresa tra le Ford Fiesta R2 di Motorsport Italia dove al termine di una gara dominata da Mattia Vita ad aggiudicarsi la gara siciliana è Giorgio Cogni. Il driver piacentino è rimasto sempre vicino al lucchese fino al sorpasso nella prova numero sei. Cogni ha chiuso con tre secondi netti di vantaggio su Vita cogliendo i punti che gli danno accesso alla vetta della classifica di Campionato. Vita paga l'inesperienza sul fondo bagnato perdendo 13 secondi sulla prova numero sette del rally. Un terzo posto in gara e secondo nello Junior in una gara sempre in cerca del giusto ritmo per l'altro piacentino Andrea Mazzocchi. Alle sue spalle chiude l'astigiano Emanuele Rosso, anche lui non pienamente soddisfatto della sua prestazione. Continuano ad accumulare esperienza e chilometri gli altri due compenti del Six pack Riccardo Pederzani e Michele Bormolini, rispettivamente quarto e quinto.

Nella corsa per il Campionato Italiano R1, il capoclassifica aostano Simone Goldoni sulla nuova Suzuki Swift Hybrid è riuscito ad avere la meglio e sorpassare l'avversario Davide Porta, al top fino all'ultima, alla sua prima volta in Sicilia sulla Ford Fiesta.

È stata una vera e propria corsa ad esclusione per la Suzuki Rally Cup. La Targa Florio si è infatti rivelata estremamente ostica per i protagonisti del trofeo, molti dei quali sono stati costretti al ritiro. A strappare la vittoria è stato quindi il padovano Nicola Schileo navigato da Luciano Renzo Finzi su Suzuki Swift R1. Secondo posto della Suzuki Rally Cup va a Simone Calcagno ed Alessandro Parodi su altra Boosterjet, terzo posto per Cristian Mantoet e Stefano Beltramello su una Swift di classe Racing Start.

Classifica e prossimo appuntamento

La classifica piloti vede ancora al comando Basso con 49 punti, seguito a Crugnola a 45 e Re a 25 punti. Quarta posizione per Michelini, seguito da Albertini che dopo questa gara si porta a 22 lunghezze.

Il prossimo appuntamento è per un altro rally dalla storia intramontabile, il Sanremo in programma sabato 3 ottobre.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti