Foliage e sentieri, vino e castagne: la magia del Törggelen in Valle Isarco

2/6Weekend

Cucina e folklore

Usciti dal casello autostradale di Chiusa, ci si può immergere subito nell'atmosfera del Törggelen e delle proposte ispirate al frutto di stagione più popolare. Bastano pochi minuti di auto, infatti, per salire alla tenuta Fonteklaus, nel comune di Laion, la cui prima menzione ufficiale risale al XIV secolo. La famiglia Gfader gestisce da 40 anni questa tipica locanda tipica immersa nella vegetazione offrendo un menu a base di castagne che va dall'antipasto al dolce da gustare nelle salette in legno interne o dalla terrazza che si affaccia sulla valle, rivelando un panorama costellato da campanili (in primo piano quelli delle due chiese dell'imponente Monastero di Sabiona), piccoli borghi, vitigni, alpeggi e cime lontane.
Risalendo per qualche km sul lato sinistro della valle, si arriva a Velturno, piccolo centro dove troneggia il Castello edificato nel 1580 come residenza estiva del principe vescovo di Bressanone. Una visita è d'obbligo per ammirare le boiserie e le pitture parietali che arredano le dieci stanze di una delle costruzioni rinascimentali meglio conservate di tutto l'arco alpino. L'appuntamento clou di fine ottobre a Velturno è però un altro, ed è la festa delle castagna, sagra che porta nella via principale del paese i produttori locali (miele, cioccolato, marmellate, vino, manufatti di vario genere e altro ancora) e coinvolge visitatori e abitanti del luogo in una due giorni di degustazioni, musica e balli tipici.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti