Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 ottobre 2012 alle ore 09:59.

My24

La prima volta fu il 18 maggio 1957 al Palazzo del Ghiaccio di Milano. Tempi di rock and roll delle origini e imitazioni di Jerry Lewis. L'ultima al Forum di Assago, il 18 novembre del '94, tra folla osannante, hit epocali e le solite, immancabili polemiche. Che di scuro non mancheranno neanche stavolta: Adriano Celentano torna a esibirsi dal vivo diciotto anni dopo, nell'attesissima due giorni (8 e 9 ottobre) dell'Arena di Verona.

Un concerto-evento già dal titolo: «RockEconomy», un po' come se si trattasse del secondo atto del programma «RockPolitik» con cui nel 2005 alzò l'ennesimo polverone tra Rai e Parlamento. Stavolta però a trasmettere sarà l'antennone di Mediaset e il bersaglio principale del Molleggiato – causa una crisi che non vuol saperne di lasciarci – sarà presumibilmente l'economia. Probabile la presenza dell'economista francese Jean Paul Fitoussi, censore delle politiche di rigore di Bruxelles, sicura quella di Gianni Morandi che «restituirà il favore» all'amico di vecchia data, dopo che insieme hanno fatto esplodere il palco di Sanremo a febbraio scorso. S'era per il resto parlato della partecipazione di Beppe Grillo, Giuliano Sangiorgi, addirittura Mina: voci che comunque non hanno trovato conferme. Difficile sapere di più. Se non che il successo è assicurato: il solo annuncio dell'inaspettato ritorno live è bastato a bruciare in 48 ore i biglietti a disposizione per le due serate, con 22 mila tagliandi venduti, dai primi posti in platea, a 165 euro, fino a quelli «provocatoriamente» messi in vendita a un euro come segnale contro la crisi. Per tutti gli altri, diretta su Canale 5 grazie alla quale sarà possibile assistere alle due esibizioni caratterizzate da scalette musicali diverse. Infarcite di monologhi e pause.

Canzoni ed effetti speciali
Top secret anche la scenografia: sembra, ma nessuno conferma, che ci sarà un grande portone, video in 3d, immagini che modificheranno di continuo l'impatto visivo. Ma si tratta solo di indiscrezioni. Soprattutto ci saranno le canzoni: chi vive a Verona ascolta da giorni i successi passati e presenti di Celentano, quelli che l'Adriano nazionale sta provando in Arena. Da «L'emozione non ha voce» a «L'arcobaleno», da «Io sono un uomo libero» e «Azzurro» al memorabile «Ragazzo della via Gluck» fino a «Prisencolinensinanciusol». Una carrellata di successi e di evergreen dall'immenso repertorio di Adriano che spazia dal rock and roll anni Cinquanta alle canzoni che hanno segnato intere generazioni di italiani. Dovrebbe essere quello il nocciolo duro dello show, con Celentano che appoggia il suo carisma a un'orchestra di 18 musicisti diretta da Fio Zanotti, supportato da un supercoro gospel e da 25 performer.

Uno spettacolo da record
Numeri da kolossal come quelli delle nove settimane di prove, prima ad Asiago e poi a Verona, necessari per preparare lo show: mille ore per la produzione di contenuti video e grafica, 12 chilometri di cavi che percorreranno tutta l'Arena, un impianto audio da 100mila watt, 800 metri quadri di schermi, 400 fari motorizzati per le luci, 130 motori e oltre 300 tecnici per la gestione dei movimenti di scena. Lo show sarà ripreso da 13 telecamere di cui tre speciali e due aeree. Uno spettacolo da rockstar internazionale di cui si è avuto un assaggio negli spot che vanno in onda da settimane sulle reti Mediaset che hanno per protagonista una pantera pronta ad azzannare. Il superevento ha mandato in tilt i bagarini che, comunque, dovrebbero avere vita durissima visti i controlli rigidi messi in atto da Ticketone, Su internet si offrono comunque biglietti a 35mila euro, le richieste di tagliandi pare siano arrivate a raggiungere quota 500mila e all'Arena il pubblico sarà comunque internazionale visto che i biglietti sono stati comprati anche da oltre confine. Un evento celebrato anche dal merchandise, in particolare da un libro fotografico-programma di sala di grande valore per i fan. Per sapere il resto, dovremmo chiederlo a lui. Ma Celentano stavolta non rilascia interviste nemmeno all'amico Vincenzo Mollica. Tranquilli: c'è da scommettere che sul palco parlerà fin troppo.

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi