Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 22 febbraio 2013 alle ore 14:57.

My24

Il set è allestito, le top model sono pettinate e truccate, pronte per lo scatto che le deve immortalare insieme. Il primo flash parte da New York, poi Timothy Greenfield-Sanders sposta la sua macchina fotografica in uno studio più piccolo a Los Angeles per ritrarre un altro gruppo di modelle che hanno segnato il XX secolo. La tecnologia fa la sua parte: le unisce in un'unica immagine commemorativa. Da quell'istantanea nasce il documentario HBO About Face – Dietro il volto di una top model (un'esclusiva per l'Italia di Feltrinelli Real Cinema) dello stesso Grenfield-Sanders, presentato al Sundance Film Festival e dal 20 febbraio in dvd insieme al libro di Luca Scarlini Modelle: una vita in scena.

Le icone di un tempo, le bellezze che hanno segnato un lungo periodo (dagli anni Quaranta agli Ottanta) si lasciano andare, non devono stare in posa, raccontano il dietro le quinte di un mondo a sé ("è come vivere in una bolla", afferma una delle protagoniste) tra feste,passerelle, droga, abusi e incontri con personaggi del calibro di Andy Warhol, Salvador Dalì e Stanley Kubrick. Un viaggio nel tempo in cui ci si interroga sul significato di "top model" negli anni Cinquanta ("mia madre pensava che facessi la prostituta", confessa Bethann Hardison) e oggi ("tutte le madri desiderano che le proprie figlie facciano la modella", prosegue), sul concetto di mercificazione del corpo, sulla perdita della giovinezza (o sull'inevitabile manifestazione della vecchiaia); a proposito Karen Bjornson, musa di Halston, dichiara: "Non sono le donne che vogliono rimanere giovani, è la società che lo impone".

Insieme a Hardison e Bjornson ci sono altre "sopravvissute", le definisce il regista: Cheryl Tiegs, Carol Alt, Marisa Berenson, scoperta da Diane Vreeland (redattrice capo di Vogue) e poi riscoperta attrice sul set di "Barry Lyndon" e "Morte a Venezia" di Visconti , Isabella Rosselini, Christie Brinkley, Pat Cleveland, Beverly Johnson, la prima afroamericana ad apparire sulla copertina di Vogue nel 1974, la veterana Carmen Dell'Orefice con alle spalle 66 anni di carriera, Jerry Hall, la ceca Paulina Porizkova, una delle modelle più pagate degli anni Ottanta, Lisa Taylor, volto di Calvin Klein e China Machad, prima fotografata su Harper's Bazaar e poi redattrice della stessa rivista.

C'è chi ha scoperto questo lavoro per caso come Pat Cleveland, Isabella Rossellini e Carol Alt che rivela: "Non era un mio sogno, l'ho intrapreso per aiutare mio padre a pagare gli studi". Una volta sulle passerelle o davanti all'obiettivo difficilmente ci si allontana da un mondo affascinante che ti catapulta sulle prima pagine dei giornali e ti trasforma in un'icona desiderata, un mondo però contraddittorio che ingabbia, che si burla delle giovani modelle per far bello se stesso. "A 15 anni non sai chi sei - commenta la Porizkova – ho scoperto di essere bella solo quando ho smesso di fare questo mestiere". Un viaggio tra chiari e scuri, tra cambiamenti e riti che si perpetuano, tra amore e odio verso se stessi e verso un universo narcisista.

About Face – Dietro il volto di una top model
di Timothy Greenfield-Sanders
Dvd+Libro Modelle: una vita in scena di Luca Scarlini
Feltrinelli Real Cinema

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi