Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 agosto 2013 alle ore 08:40.

My24

«L'altare e il trono devono sostenersi a vicenda, perché un sovrano senza fede è un tiranno», lasciò scritto nel suo testamento politico il fondatore della dinastia sassanide Ardashir I (224-239). Prima di lui era stato l'achemenide Dario ad affermare: «Sono il re, a darmi il regno è stato il dio Ahura Mazda». Nell'antica Persia la religione fu usata per legittimare il potere politico in patria e giustificare le guerre contro Roma e Bisanzio, ricorda il politologo Ramazani nel saggio Iran's Foreign Policy. Se gli antichi re persiani fecero dello zoroastrismo il collante per popoli diversi sull'altopiano iranico, il legame tra sovranità e religione fu ripreso dai safavidi (1502-1722) che utilizzarono lo sciismo per consolidare il potere e giustificare le guerre contro il pericoloso nemico ottomano, sunnita. Come in passato, anche nella Repubblica islamica il rapporto tra fede e politica è fondamentale per decifrare la politica estera. Da sola, la religione non è però sufficiente per spiegare le complessità dell'Iran contemporaneo: secondo Ramazani occorre tenere conto della "tradizione di prudenza" di Ciro il Grande, per Ehteshami l'Iran è un attore razionale, per Halliday la chiave di tutto è il nazionalismo.
Senza dimenticare come Teheran abbia spesso agito con pragmatismo, mettendo in primo piano gli interessi dello Stato, e non l'Islam. Basti pensare al silenzio nei confronti dei musulmani ceceni per non inasprire i rapporti con l'alleato russo. Tutti tasselli importanti, anche per valutare l'insediamento (previsto per oggi) del nuovo presidente iraniano, il pragmatico Hassan Rowhani la cui elezione dovrebbe essere determinante per allentare la tensione che ha inasprito la crisi economica e l'isolamento internazionale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Anoushirvan Ehteshami e
Mahjoob Zweiri, a cura di, Iran's Foreign Policy. From Khatami to Ahmadinejad, Ithaca Press, Reading,
pagg. 166, £ 29,90

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi