Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 maggio 2014 alle ore 09:26.
L'ultima modifica è del 02 maggio 2014 alle ore 14:44.

My24

È un modo segreto, eppure non così lontano da noi. La fotografa-giornalista Grazia Lissi ha documentato il mondo della clausura nella mostra-libro "L'Ora della luce " (Ancora editore) visibile dal 1 al 18 maggio alla Chiesa romanica dedicata a Sant'Agata a Moltrasio, sul Lago di Como, aperta espressamente per l'occasione.

Scatti in bianco e nero, rigorosamente stampate dall'artista, non c'è photo shop, solo camera oscura. Ogni immagine è legata a una breve frase, quasi una didascalia, tratta da testi di uomini, donne che si sono interrogati sulla fede, sull'esistenza di Dio, dai Padri della Chiesa, ai Salmi, a Dostoevskij a Emily Dickinson, Da Giuseppe Dossetti a Madre Elisabetta della Ss. Trinità, carmelitana di Legnano. "L'Ora della luce" per i monaci e le monache è l'attimo prima della sera, l'ora del Vespro, quando si accendono le candele per ricordare un'altra luce.

Grazia Lissi ha condiviso la vita di clausura nei 16 monasteri in cui è stata; non è un reportage sono immagini inedite di un quotidiano che è scandito dalla Liturgia delle Ore. La preghiera è il filo rosso che unisce i monasteri visitati, ci sono immagini di volti pensosi e sorridenti, nessun monaco o monaca sembra in fuga dal mondo anzi la loro scelta di preghiera è un invito a tutti noi credenti e non, a guardare questo mondo con occhi diversi.

Grazia Lissi, «L'Ora della Luce», Chiesa di Sant'Agata – Moltrasio (Lago di Como), dal 1 al 18 maggio, catalogo Ancora editore (prefazione Bruno Maggioni) € 14,00, www.promoltrasio.it

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi