Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 agosto 2014 alle ore 08:14.

My24

È difficile, non impossibile, cambiare questa Europa – scrive Roberto Sommella nel suo L'euro è di tutti – con la moneta unica ci hanno guadagnato in pochi, ora tocca ai cittadini, appena pubblicato da Fioriti editore con prefazione di Matteo Renzi. Per far ripartire il motore della macchina Italia, chiunque sieda a palazzo Chigi non può non tener conto di quel +1,8% con cui la Germania ha appena rivisto al rialzo la crescita per il 2014, il -0,8% di produzione industriale dell'eurozona, il calo in media dell'1,1% l'anno del Pil italiano rispetto all'Europa.
E ancora la costante impennata della pressione fiscale, al record del 60% in alcuni casi, la «morsa strangolante» del debito pubblico, che si avvia a superare il 135% del Pil. E allora, se l'Europa fatica a emergere da una stagione vissuta all'insegna del rigore e dei vincoli di bilancio, l'Italia, prima ancora di proporre «qualche riforma dell'architettura comunitaria», deve guarire da sola.
Una delle proposte contenute nel libro è la rivisitazione di analoghi spunti avanzati da diversi economisti, tra cui Roberto Perotti. Se si guarda al programma 2014-2020, si scopre che l'Italia riceverà circa 70 miliardi in Fondi strutturali europei. È ben nota l'endemica incapacità del nostro Paese a spendere almeno il 50% di tale, ingente mole di risorse. Perché non rinunciare alla parte europea di cofinanziamento e chiedere alla Commissione di scomputare dal calcolo del deficit i fondi che Roma potrebbe riversare direttamente in spesa per investimento e infrastrutture, soprattutto al Sud? Una sorta di "golden rule", che potrebbe essere utilizzata per chiudere definitivamente la partita con la mole di debiti pregressi delle amministrazioni pubbliche. Un meccanismo «rapido ed efficace» – scrive Sommella – per dare fiato a famiglie e imprese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Roberto Sommella, L'euro è di tutti, Fioriti editore, Roma, pagg. 90,
€ 9,00

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi