Domenica

Gabriele Finaldi è il nuovo direttore della National Gallery

  • Abbonati
  • Accedi
londra

Gabriele Finaldi è il nuovo direttore della National Gallery

Londra - Le nomine di altissimo livello sono spesso controverse e criticate, soprattutto nel mondo splendido ma spietato dell'arte. E' quindi cosa assai rara che l'annuncio ufficiale che Gabriele Finaldi sarà il nuovo direttore della National Gallery di Londra abbia riscosso consensi unanimi tra gli esperti.

La sua nomina “è la cosa migliore che potesse accadere alla National Gallery”, ha dichiarato il decano dei critici britannici. “E' una splendida notizia, - ha detto Charles Saumarez Smith, ex direttore della NG e ora Ceo della Royal Academy. – E' una persona piacevole, molto capace e con una notevole esperienza. Ho una grande ammirazione per lui.” Altri hanno lodato il suo impeccabile curriculum, la sua profonda conoscenza della storia dell'arte, la sua capacità di innovare, la sua affabilità e abilità nel gestire i rapporti con le persone e le istituzioni.

Inizia quindi sotto i migliori auspici il prestigioso incarico di direttore della National Gallery per Finaldi, un cittadino britannico di estrazione italiana che ha vissuto a Napoli e a Rivergaro, vicino Piacenza, e parla correntemente l'italiano. La sua nomina, approvata dal primo ministro David Cameron in persona e caldeggiata dal direttore uscente Nicholas Penny, porterà Finaldi a tornare al museo dove aveva lavorato dal 1992 al 2002 come responsabile delle collezioni di quadri italiani e spagnoli. La sua tesi di dottorato di ricerca al Courtauld Institute of Art era stata sul pittore spagnolo del Seicento Jusepe de Ribera.

Nel 2002 Finaldi si era trasferito a Madrid per diventare vicedirettore del Prado, dove è rimasto fino a ora. In questi anni ha contribuito alla trasformazione e modernizzazione del museo spagnolo, con l'apertura di una nuova ala e di un centro studi e restauro, il riposizionamento dei quadri della collezione permanente e l'organizzazione di un programma di mostre di richiamo internazionale.

“Gabriele Finaldi ha dato un contributo decisivo alla modernizzazione del museo del Prado nell'ultimo decennio, - ha detto Miguel Zugaza, direttore del Prado. – Sono contento e orgoglioso della sua nomina a direttore della National Gallery.” Finaldi assumerà l'incarico in agosto, quando Penny andrà in pensione come annunciato tempo fa.

“Sono profondamente onorato di succedere a Nicholas Penny come direttore della National Gallery, – ha detto Finaldi. – Questa è una collezione di livello mondiale in una città di livello mondiale e spero di contribuire a rafforzare il suo legame con il pubblico e la sua reputazione internazionale. Spero anche di organizzare un interessante programma di mostre e di promuovere le attività di ricerca della Galleria.”

© Riproduzione riservata