Domenica

La Sornette, il folk d'autore si apre al pop e all'elettronica

  • Abbonati
  • Accedi
musica

La Sornette, il folk d'autore si apre al pop e all'elettronica

L'anima rimane quella folk, tipica della tradizione e della storia della band, ma il nuovo disco de La Sornette, compie un deciso passo in avanti nei confronti del pubblico “generalista”, mescolando i suoni raggiunti in numerosi anni di attività e ricerca nel campo della musica popolare di tradizione occitana con un pop raffinato e impreziosito dall'uso dell'elettronica e dalla collaborazione con Andy Fluon, eclettico e talentuoso musicista dei Bluvertigo.

“Ho abbracciato il vento”, album scritto e cantato dal violinista e frontman del gruppo, Emanuele Cadario, pubblicato per la prestigiosa label MoltoRecordings e distribuito dalla Warner Music Italy, apre – rispetto ai dischi passati - a testi in lingua italiana e spagnola, a melodie pop decisamente orecchiabili e composte per essere ricordate, senza escludere, però, tutto il patrimonio di qualità di cui la band è portatrice da anni.

Il mix prodotto dai ricercati assoli del violino di Cadario, dalle meravigliose sonorità della ghironda e della fisarmonica, dalle ritmiche del bouzouki, rimanda, nella musica d’autore, ai tempi di mostri sacri come Mauro Pagani, Fabrizio De Andrè e la Pfm.

L'album è un lavoro che si colloca, quindi, in piena fase di passaggio, tra un folk di qualità e un pop potenzialmente più fruttuoso dal punto di vista commerciale, più spendibile anche in radio (e in classifica di vendite), senza rinunciare alla qualità dei suoni e all'originalità della proposta. Un disco valido, insomma, immediatamente godibile, ma da ascoltare con attenzione più volte per coglierne tutte le sonorità e per apprezzare il mix tra strumenti antichi ed elettronica.

Più in generale, sarà interessante cogliere il riscontro di questo disco per sapere se La Sornette resterà una pregevole band di genere oppure se riuscirà a consacrarsi in maniera definitiva a livello nazionale, coinvolgendo fasce di ascoltatori e di appassionati sempre più larghe, che partendo dal pop potranno apprezzare i suoni di cui la band da anni è interprete di qualità.

© Riproduzione riservata