Domenica

#Diplomazia

  • Abbonati
  • Accedi
(none)

#Diplomazia

  • –Gianfranco Ravasi

a diplomazia è l’arte di esporre l’ostilità con
cortesia.
Le ironie sui diplomatici si sprecano, nella convinzione che essi dicano solo la verità quando sono a corto di bugie, come è stato maliziosamente detto in passato. La definizione che abbiamo citato va nella stessa linea ed è dello scrittore francese André Maurois, morto nel 1967. Eppure, vorremmo

proprio da questo tratto negativo desumere una nota positiva. Essa riguarda la cortesia, una virtù civile ormai smarrita. Anche quando si deve ricorrere a un rimprovero o recriminare su qualcosa, si può farlo con garbo. E, invece, si indulge alla sguaiatezza, all’attacco rozzo, alla minaccia arcigna e fin violenta. In realtà, con

la gentilezza si otterrebbe molto di più di quanto si ricava con la veemenza. Nel suo Galateo , mons. Giovanni Della Casa ammoniva: «Chi sa carezzar le persone, con picciolo capitale fa grosso guadagno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA