Domenica

Addio al coreografo Lindsay Kemp, mentore David Bowie e Kate Bush

  • Abbonati
  • Accedi
A LIVORNO

Addio al coreografo Lindsay Kemp, mentore David Bowie e Kate Bush


Con Lindsay Kemp scompare un artista emblematico della scena internazionale del secondo Novecento. Rappresentante di una cultura allo stesso tempo raffinata e popolare, l’inglese Kemp era riuscito a traghettare la tradizione del mimo moderno di Étienne Decroux, apprendendola da Marcel Marceau, nell’universo febbrile e variopinto dell’Inghilterra anni Sessanta e Settanta. Amico, mentore e collaboratore di David Bowie, per il quale aveva curato una spettacolare messa in scena del concerto The Rise and Fall of Ziggy Stardust, Kemp è stato mimo, pittore, regista e attore cinematografico (tra l’altro in Messia selvaggio e Valentino di Ken Russell e Jubilee di Derek Jarman). La cantante Kate Bush, sua allieva, lo aveva coinvolto come ispiratore e interprete in alcuni video musicali.
Fautore di un’estetica pop che anticipava il postmoderno accostando suggestioni e riferimenti colti al gusto pop dell’epoca, Kemp ha firmato e interpretato spettacoli indimenticabili come Flowers, ispirato a Jean Genet, Sogno di una notte di mezza estate da Shakespeare, Salomè da Oscar Wilde. Alcune sue invenzioni sceniche, tra cui l’enorme abito svolazzante di Onnagata, ispirato al teatro Kabuki, che fa pensare alle sperimentazioni della pioniera della danza libera Loie Fuller, sembrano in sintonia col nascente Nouveau Cirque e con l’illusionismo teatrale di gruppi come i Momix.
Il suo eclettismo, l’immensa energia creativa che trapelava dai suoi spettacoli e dalla sua persona, hanno conquistato il pubblico europeo e statunitense. Con l’Italia, in particolare, Kemp aveva maturato un rapporto molto intenso, collaborando, tra gli altri, con il regista Memè Perlini, la compagnia del Teatro Nuovo di Torino, il Balletto del Sud, i teatri di Macerata e Livorno, dove aveva allestito alcune opere liriche. Ed è proprio a Livorno, dove l’artista risiedeva da anni, che è scomparso ieri all’età di 80 anni, insieme a un’estetica e a un gusto che purtroppo rimpiangeremo.

© Riproduzione riservata