Cultura

Morcheeba, la rivincita del trip hop

  • Abbonati
  • Accedi
musica dal vivo

Morcheeba, la rivincita del trip hop

Morcheeba, tre date italiane per il lancio dell’album «Blaze Away» (Agf)
Morcheeba, tre date italiane per il lancio dell’album «Blaze Away» (Agf)

Roma non fu costruita in un giorno. E neanche il trip hop che, partendo dalla Bristol dei primi anni Novanta, un pezzo per volta ha conquistato il mondo. Il genere ha fatto della contaminazione (tra elettronica e soul, attitudine sperimentale e melodia) la propria cifra stilistica e, 20 anni dopo, si prende le sue belle rivincite. Ne sono prova i Morcheeba, quelli che per l’appunto Rome wasn’t built in a day la scrissero, facendone una hit planetaria. Sono rimasti in due - la cantante Skye Edwards e il polistrumentista Ross Godfrey - ma non hanno perso il vizio: è di giugno scorso la Blaze Away, nono album in studio.
C’è dentro tutto l’immaginario dei Morcheeba: dal blues anni Cinquanta all’hip hop anni Novanta, passando attraverso psichedelia, dub, reggae ed elettronica. Chi volesse testarne la tenuta live, ha tre occasioni: sabato 3 novembre all’Estragon di Bologna, domenica 4 novembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma e lunedì 5 novembre all’Alcatraz di Milano.

Cat Power, «Wanderer» sul palco
Nuova uscita discografica anche per Charlyn «Chan» Marshall, meglio nota come Cat Power: s’intitola Wanderer. è il decimo della lista e arriva sei anni dopo il precedente Sun. Indie rock con attitudine folk e una certa curiosità verso tutte quelle diavolerie dell’elettronica che assicurano un inconfondibile retrogusto dark per questa eccezionale figlia d’arte, con infanzia da girovaga in giro per gli States e apprendistato musicale consumato a New York, prima del debutto (Dear Sir) datato 1995. Notevole tenuta del palco, come non riuscirà difficile testimoniare a quanti assisteranno alle date all’Estragon di Bologna (5 novembre) e all’Alcatraz di Milano (6 novembre).

Il ritorno dei Tribalistas
Per gli appassionati di world music, si segnala un doppio appuntamento con la musica popular brasiliana: arrivano i Tribalistas, trio che esploso nel 2002 sulla scena internazionale con il singolo Já Sei Namorar che valse tre milioni di copie al loro album d’esordio. Marisa Monte, Carlinhos Brown e Arnaldo Antunes si divideranno tra Milano (Teatro degli Arcimboldi, 8 novembre) e Roma (Auditorium Parco della Musica, 11 novembre) per uno spettacolo che, oltre a i brani del nuovo album Tribalistas (Universal Music) inciso a Rio de Janeiro nell’agosto del 2017, mette in fila hit come Passe em Casa e Velha Infância. Con loro sul palco ci saranno Dadi Carvalho (basso, chitarra elettrica, mandolino e tastiera), Pedro Baby (chitarre acustiche ed elettriche), Pretinho da Serrinha (cavaquinho) e Marcelo Costa (batteria).

© Riproduzione riservata