Cultura

App di dating, quanto costa il nuovo gioco delle coppie online

  • Abbonati
  • Accedi
amore sul web

App di dating, quanto costa il nuovo gioco delle coppie online

Non siamo fatti per rimanere soli. Ma come riuscirci tra lavoro, spostamenti, straordinari? Non c'è un modello assoluto. Non esiste investimento corretto, né tantomeno l'applicazione perfetta in grado di farci svegliare tra le braccia sconosciute dell'amore della vita. Eppure la ricerca online del partner è già la scelta di nove milioni di utenti solo in Italia. Secondo uno studio universitario di Philipp Hergovich and Josué Ortega, una relazione su tre (per le coppie omosessuali sale al 70 per cento, 47 per cento per quelle femminili) nasce online e, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Physics and Society, questa nuova libertà sentimentale ha comportato un aumento delle relazioni interraziali, favorendo l'integrazione.

Quanti soldi girano intorno al business delle dating app, questo moderno gioco delle coppie che, con uno smartphone e un'applicazione, permette di geolocalizzare e messaggiare con il partner potenziale. Fino al primo appuntamento offline, che sia o meno l'incontro giusto. Le stime parlano di un giro d'affari di 4,6 miliardi di dollari nel 2016 solo negli Stati Uniti, con una previsione di crescita di circa 100 milioni di dollari all'anno fino al 2019. E in Italia?

Sebbene la proporzione donna/uomo sia ancora lontana da un equilibrio (il rapporto è 1 a 4), un sondaggio di Ogury svela che le app più utilizzate qui da noi sono Badoo, Lovoo, Tinder, Once e Happn. Il funzionamento di queste applicazioni si basa su alcuni punti comuni.

L’iscrizione è gratuita e permette un utilizzo limitato delle funzioni disponibili che, attraverso l'acquisto di crediti, o abbonamenti temporali, possono essere sbloccate. Queste specifiche funzioni sono differenti a seconda dell'app e permettono, ma non garantiscono, un maggior successo nell'ottenere l'interazione diretta tra persone che hanno mostrato reciproco interesse. Gli italiani dimostrano di essere affascinati dalle possibilità tecnologiche che offre la geolocalizzazione, prediligendo incontri a distanze permissive, colmabili con brevi spostamenti in auto o treno. Il bisogno imminente di compagnia sovrasta l'incolmabile distanza romantica, hic et nunc.

CONTINUA LA LETTURA SU «IL» MAGAZINE

© Riproduzione riservata