Cultura

Le voci dopo Borges e García Márquez: a Torino il Festival della…

  • Abbonati
  • Accedi
alla holden dal 21 al 24 febbraio

Le voci dopo Borges e García Márquez: a Torino il Festival della letteratura latino-americana

  • –di
(Fotolia)
(Fotolia)

Ci saranno le voci della tradizione e le nuove generazioni: quattro giorni per raccontare lo stato di salute della letteratura latino-americana e quanto di essa arriva nel nostro Paese. I quattro giorni saranno dal 21 al 24 febbraio, il luogo sarà la scuola Holden di Torino e ad organizzare, per il secondo anno, il Festival di letteratura latino americana è la casa editrici Sur. «In viaggio con SUR - spiega Marco Cassini, editore di Sur - nasce dalla felice collaborazione fra la nostra casa, specializzata in letteratura latinoamericana, e la Scuola Holden.
Attorno a questo piccolo festival siamo riusciti a far confluire su uno stesso tema, la letteratura latinoamericana contemporanea appunto, due università (ELE USAL dell'Università di Salamanca e l'Università degli Studi di Torino), due grandi soggetti culturali della città come il Salone Internazionale del Libro e la Scuola Holden, oltre al Liceo Alfieri e, perché no?, anche due ristoranti argentini torinesi come Volver e Milanga».

Nel dettaglio, prosegue Cassini, «abbiamo accettato l'invito di Martino Gozzi e dello staff della Holden a proporre un palinsesto fatto di autori, temi, dialoghi, letture; e così abbiamo diramato l'invito agli scrittori più interessanti e promettenti del nostro catalogo che si confronteranno con autori italiani: Nicola Lagioia farà gli onori di casa, la serata di apertura giovedì 21 febbraio, dialogando con l'argentino Alan Pauls; i messicani Laia Jufresa e Eduardo Rabasa saranno presentati da Raffaele Riba e Marco Rossari, mentre l'uruguayana Vera Giaconi converserà con Teresa Ciabatti. Non mancheranno momenti dedicati a esperienze culturali altrettanto importanti come la musica e il vino, e soprattutto il fumetto con un dialogo fra Guido Scarabottolo e l’argentino José Muñoz».

Previsto infine un «gran finale la mattina di domenica 24 quando gli autori italiani racconteranno il loro romanzo latinoamericano preferito e gli ospiti stranieri sveleranno il romanzo italiano che più gli sta a cuore. In viaggio con SUR - conclude Cassini - è un invito a scoprire una letteratura vitale e variegata, che sa andare ben oltre i clichè di alcuni temi ricorrenti (dal realismo magico alle serie tv sul narcotraffico) e alla ricerca invece di voci nuove e sorprendenti».

Gli incontri si terranno nel General Store della Scuola Holden, ma ci saranno anche eventi realizzati in collaborazione con l'Università di Torino e ELE USAL Universidad de Salamanca. La partecipazione è gratuita, tutte le informazioni saranno online su scuolaholden.it/in-viaggio-con-sur.

Ecco chi sono gli ospiti da ascoltare.
Vera Giaconi (Montevideo, 1974) da più di dodici anni lavora come editor e redattrice freelance per diverse case editrici e riviste letterarie. Nel 2015 Persone care, la sua seconda raccolta di racconti, è stata finalista al prestigioso Premio Internacional de Narrativa Breve Ribera del Duero.
Laia Jufresa (1983) è una scrittrice messicana. I suoi racconti sono stati pubblicati in varie antologie e riviste come Letras Libres, Pen Atlas, Words Without Borders e McSweeney's. Nel 2015 è stata selezionata tra i migliori venti scrittori messicani sotto i quarant'anni nell'ambito del progetto México20. È autrice della raccolta di racconti El esquinista (2014). Umami (2015) è il suo primo romanzo.
José Muñoz (Buenos Aires, 1942) è un disegnatore argentino che vive e lavora a Milano. Ha studiato con i maestri Alberto Breccia e Hugo Pratt. Nel 1974, dopo essersi trasferito in Europa, ha incontrato lo scrittore argentino Carlos Sampayo, con il quale ha creato la serie di Alack Sinner, pubblicata per la prima volta sull'Alterlinus di Oreste del Buono, e numerose altre storie. Ha collaborato anche con Jerome Charyn. Ha realizzato copertine di libri e riviste, libri su Buenos Aires e la pampa, mostre in diversi Paesi, e ha illustrato opere di Arthur Conan Doyle, Horacio Quiroga, Julio Cortázar, Arthur C. Clarke, T.S. Eliot e Albert Camus.
Alan Pauls è nato a Buenos Aires nel 1959. Ha pubblicato sei romanzi fra cui Storia dei capelli, Storia del denaro, Storia del pianto e Il passato. Sceneggiatore e critico letterario, è autore di Il fattore Borges (SUR 2016), un manuale di istruzioni per orientarsi nella labirintica letteratura di Jorge Luis Borges.
Eduardo Rabasa (Città del Messico, 1978), fondatore con il fratello Diego della casa editrice Sexto Piso, oltre che editore è traduttore (George Orwell, Somerset Maugham), giornalista (firma una rubrica di critica sociale sul quotidiano Milenio), membro della rock band Nobody Fucks with the Jesus, e autore di due romanzi. Cintura nera è il suo primo libro tradotto in italiano. 


© Riproduzione riservata