Cultura

Detective straordinariamente abili

  • Abbonati
  • Accedi
Il cast di «Detective per caso»

Detective straordinariamente abili

  • –di .B.

Un’amicizia ferrea tra due cugini, Giulia e Pietro, una compagnia di amici con cui condividere le chiacchiere la sera e un giallo sullo sfondo. Sembrerebbe una trama ritrita quella del film Detective per caso, la commedia noir di Giorgio Romano, ma la sua specialità sta proprio negli attori. Giulia (Emanuela Annini) è ragazza down, impiegata all’ufficio oggetti smarriti della stazione, appassionata della serie «Occhio privato», dove Claudia Gerini, risolve casi misteriosi. Quando il cugino Piero (Alessandro Tiberi) sparisce, trascinato nei traffici di una ragazza tossicodipendente, ricattata da una banda di malviventi, cui Piero si affeziona, Giulia vuole risolvere il caso della sua scomparsa, grazie anche all’aiuto dei suoi migliori amici.

GUARDA IL TRAILER DEL FILM: Detective per caso

Il film, distribuito da Medusa, nelle multisale del Circuito UCI il 18 e il 19 marzo, è nato da un’idea di Daniela Alleruzzo, presidente dell’Onlus Accademia Arte nel Cuore, e mette a confronto attori disabili e normodotati dell’Accademia Arte nel Cuore.

Accanto a loro, un cast di attori italiani di primo livello, come Claudia Gerini, Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Fresi, Lillo, Massimiliano Bruno, che hanno lavorato senza richiedere compenso, come anche il team della post-produzione.

La sfida è quella di sorprendere il pubblico offrendo la bravura e la professionalità degli attori disabili in parti diverse da quelle interpretate finora. Come spiega la presidente Aleruzzo: «Dare a persone che in molti chiamano speciali, o diverse, la possibilità di esprimersi artisticamente. In “Detective per caso” sono loro i veri protagonisti, e gli spettatori, che siamo sicuri saranno numerosissimi, non faranno più caso al loro status. Perché sono attori, cantanti veri. Ma soprattutto persone vere”.


Il film è sostenuto dalla Fondazione Allianz UMANA MENTE, al suo primo impegno nel mondo del cinema.

(www.ucicinemas.it)

© Riproduzione riservata