Cultura

Giornate Fai di Primavera da record

  • Abbonati
  • Accedi
Fondo Ambiente italiano

Giornate Fai di Primavera da record

Record di visitatori con oltre 770.000 persone alla 27/ma edizione delle giornate Fai di Primavera del 23 e 24 marzo. Oltre 1.100 i beni culturali aperti in 430 località in tutta Italia con il fondamentale supporto di più di 7.500 volontari e 40.000 apprendisti ciceroni.

Il record di visitatori si è registrato in Lombardia dove oltre 175.000 persone hanno visitato 171 beni aperti. In tutta Italia, i beni più visti sono stati la Banca d'Italia a Bari, uno degli edifici più belli e importanti della città, con 14.000 visitatori. A Parma si sono registrate 6.500 presenze a Palazzo Ducale del Giardino; più di 5.700 persone si sono recate al Palazzo della Banca d'Italia e alle OMV - Squadra Rialzo Milano Centrale; numeri che vanno oltre i 5.000 visitatori per Villa Bussandri a Bassano del Grappa (Vicenza), Palazzo Mezzanotte a Milano e la Passeggiata del Re a Torino. Grande successo per la città di Pontremoli (MS), dove si sono registrate oltre 17.000 presenze nei 5 beni aperti, circa 6.000 a Villa Negri Dosi. A Matera, capitale europea della cultura nel
2019, sono stati più di 16.000 i visitatori, con ben 19 aperture.

Tra i beni del Fai, il più visto è stato Parco Villa Gregoriana a Tivoli (Roma), con oltre 5.800 persone.

La 27/ma edizione delle Giornate Fai di Primavera ha ricevuto la Targa del Presidente della Repubblica quale premio di rappresentanza e si è svolta in collaborazione con la Commissione Europea e con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile, con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane, di Rai Responsabilità Sociale e con la Media Partnership di Tg1, Rainews24, Rai Tgr e Radio1.

© Riproduzione riservata