Italia

Dossier Banksy, nuovo murales a Londra contro il climate change

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 15 articoli Climate change

Banksy, nuovo murales a Londra contro il climate change

Non poteva mancare. Il nuovo murales di Banksy è apparso a sostegno della protesta degli ecologisti di Extinction Rebellion che da ormai da oltre dieci giorni anima Londra. Il lavoro è stato dipinto ieri sera a Marble Arch, ma se ne è appresa notizia stamattina, dove il gruppo per il cambiamento climatico aveva allestito un campo base per le dimostrazioni. I manifestanti di Extinction Rebellion hanno ripulito il loro campo nei pressi di Hyde Park ieri sera e sembra che Banksy abbia lasciato, quando le acque si sono calmate, il suo graffito sul cambiamento climatico: sul muro grigio un bambino (un soggetto ricorrente nella sua poetica) con un piccolo cartello di Extinction Rebellion è accovacciato accanto ad una piantina verde (brilla nel grigiore del muro) che presumibilmente ha appena piantato con la sua palettina. A commento la scritta: “Da questo momento la disperazione finisce e iniziano le tattiche”.

Il murales attribuito a Banksy apparso su un muro a Marble Arch, a Londra. REUTERS/Peter Nicholls

L'artista di strada di Bristol non ha ancora confermato la paternità del murales, come consueto, sul suo sito Instagram, ma Extinction Rebellion ha reso noto con un twitter che: ”Il nuovo #Banksy è apparso sul sito di Marble Arch di #ExtinctionRebellion la scorsa notte: “Da questo momento in poi la disperazione finisce e le tattiche iniziano. La disperazione è il disordine infantile dei rivoluzionari della vita quotidiana”. Citazione da “La rivoluzione della vita quotidiana” di Raoul Vaneigem, 1967.

Fonte vicine ai manifestanti affermano che è probabile che il lavoro sia di Banksy poiché da tempo condivide la battaglia di Extinction Rebellion. Un altro artista e musicista di Bristol, Robert Del Naja (o 3D nei circoli dei graffiti) è un supporter vocale di Extinction Rebellion. La sua band, Massive Attack, ha suonato a sorpresa per un'ora domenica scorsa a Marble Arch, sotto il nome di “The Stroud Village Green Band”. Le voci secondo cui Del Naja è Banksy circolano da anni, ma non sono state confermate neanche questa volta.
Secondo la BBC, i manifestanti stanno ora lavorando per proteggere il murale. Il londinese Calvin Benson, 48 anni, ha dichiarato di essersi accampato nel luogo del graffito ieri sera per preservarlo. Ora non resta che da Instagram arrivi la conferma di Banksy per far sapere ai suoi 5,7 milioni di follower dove prosegue la sua protesta.

© Riproduzione riservata

>