LA CAMPAGNA DI TREND MICRO

Cyberbullismo contro i più piccoli: i video animati ci spiegano come combatterlo

“Conta fino a tre!” si articola in cinque sequenze video realizzate in forma di animazione da noti graphic novelist

di G.Rus

default onloading pic

“Conta fino a tre!” si articola in cinque sequenze video realizzate in forma di animazione da noti graphic novelist


2' di lettura

Quanto siamo consapevoli in tema di sicurezza digitale e dei pericoli che corrono bambini e giovanissimi in Rete? Il tema è di stretta attualità da anni ma come la cronaca insegna non si fa mai abbastanza per scongiurare i rischi di cadere nelle trappole architettate online dai malintenzionati. La campagna “Conta fino a 3!” ideata da Trend Micro nell'ambito del progetto “Internet Safety For Kids And Family” promosso in tutto il mondo a beneficio dei ragazzi, delle loro famiglie e degli insegnanti per essere cittadini digitali consapevoli, è un esempio intelligente di sensibilizzazione sul fenomeno del cyberbullismo e sulle possibili conseguenze della condivisione di immagini e fake news. Si tratta, nello specifico, di una serie di pillole video, rivolta soprattutto alla difesa dei più piccoli, che punta ad aiutare concretamente i minori nell'adozione di pratiche corrette di navigazione Internet e di utilizzo dei social media e dei dispositivi digitali (smartphone in primis, ma pensiamo anche agli smart speaker).

“Conta fino a 3!” si articola in cinque sequenze video realizzate in forma di animazione da noti graphic novelist e dedicate alle seguenti tematiche: la vita in chat e le informazioni che vengono condivise; il materiale e le fotografie che circolano in Rete; le conversazioni in chat, i rischi del gaming online e come difendersi online dal cyberbullismo.
I protagonisti sono due bambini, Alice e Tommy, che si trovano davanti a un bivio che potrebbe condurli a una situazione di pericolo mentre utilizzano un dispositivo per svolgere varie attività quotidiane. Una voce fuori campo avvisa di “contare fino a 3” e riflettere, prima di scegliere come comportarsi, e di rivolgersi anche a un adulto ogni volta che si ha un dubbio. Perché alla fine, ed è il messaggio della campagna, quello che conta davvero è parlare e discutere di queste situazioni, per riuscire a gestirle nella maniera corretta. Senza finire in trappola.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti