ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùhi-tech

Cyberoo, l’emergenza coronavirus non frena le previsioni di crescita

Risultati in crescita per Cyberoo, Pmi di Reggio Emilia specializzata in cyber security che prepara l'assegnazione gratuita di warrant

di Andrea Biondi

(beebright - stock.adobe.com)

2' di lettura

«Le attuali contingenze straordinarie correlate all’emergenza Covid-19 fanno ipotizzare possibili correzioni dei valori di budget 2020 ma gli investimenti effettuati e il riscontro del mercato fanno prevedere per il prossimo triennio risultati in ulteriore forte crescita». Fabio Leonardi, ad di Cyberoo, Pmi innovativa di Reggio Emilia specializzata in cybersecurity, commenta così i dati di bilancio della quotata all’Aim che guarda all’attraversamento di questo periodo di emergenza coronavirus con fiducia.

Non a caso, dopo aver approvato il bilancio con dati in positivo (ricavi +26% a 5,62 milioni di euro, Ebitda +42% a 2,45 milioni e utile netto per 0,7 milioni), Cyberoo prepara ora l’assegnazione gratuita di warrant per gli azionisti che hanno mantenuto il titolo per 180 giorni dalla data di avvio negoziazioni in Ipo (7 ottobre 2019).

Loading...

In particolare, sarà emesso e assegnato un massimo di 1,25 milioni di warrant denominati “Warrant Cyberoo 2019-2023” nel rapporto uno ogni due azioni ordinarie sottoscritte in sede di collocamento per l'ammissione a negoziazione su Aim Italia.

Fondata nel 2008 con il nome di “At Store Srl” per svolgere inizialmente l’attività allora fiorente di rivendita di prodotti informatici, nel 2019 ha assunto l'attuale denominazione sociale quando solo un anno prima aveva deciso di chiamarsi “Managed Service Solution Srl”, nome che rifletteva l'attività allora pressoché esclusiva di Managed Services (servizi di gestione di data center, gestione di servizi in cloud Infrastructure as a Service, e Device Management, vale a dire monitoraggio a distanza dei dispositivi informatici).

Tornando ai conti, il risultato ante imposte, pari a 1,05 milioni è salito del 213%, mentre l'utile netto è stato di 0,70 milioni, contro gli 0,01 milioni del 2018, e si attesta al 12% del totale ricavi. Il valore della produzione è stato di 6,72 milioni (+28%). La posizione finanziaria netta è stata pari a 3,29 milioni grazie anche agli introiti derivanti dall'operazione straordinaria di quotazione su Aim Italia.

Guardando avanti, la società ha segnalato che «il 2020 si presenta ancora come un anno di notevole crescita di ricavi e marginalità» e che «al momento non si segnalano fatti o situazioni di natura straordinaria o di tipo previsionale dovuti all’emergenza Coronavirus, ma in ogni caso il Cda ipotizza possibili correzioni dei valori di budget 2020».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti