Cybersicurezza

Cybersecurity, Acronis raccoglie 147 milioni di dollari e punta a nuovi mercati

di L.Tre.

default onloading pic


1' di lettura

Acronis, gruppo specializzato nella protezione informatica, ha annunciato oggi una serie di investimenti guidati da Goldman Sachs, per un valore complessivo di 147 milioni di dollari. La strategia di investimento, si legge nella nota, porte a oltre un miliardo di dollari il valore della società. L’obiettivo dell’operazione è quello di acquisire altri business, incrementare i team di ingegneri delle sedi di Singapore, Bulgaria e Arizona e costruire nuovi data center. Il capitale sarà inoltre impiegato per accelerare l'espansione negli Stati Uniti, in partnership con Acronis SCS, un fornitore di software indipendente e distributore che opera con la pubblica amministrazione.

Chi è Acronist. Fondata a Singapore nel 2003 e costituita in Svizzera nel 2008, Acronis conta oggi più di 1.400 dipendenti in 18 paesi. Alle sue soluzioni si affidano più di 5 milioni di consumatori e 500.000 società, tra cui l'80% dei marchi della classifica Fortune 1000.
«Nel 2018 - ha affermato Serguei Beloussov, fondatore e CEO di Acronis - abbiamo registrato una crescita del 20%. Per il 2019 non si segnalano cedimenti, anzi, la crescita prevista supera il 30%, con quella di Acronis Cyber Cloud di oltre il 100%. Gli investimenti guidati da Goldman Sachs ci aiuteranno a promuovere la fase di sviluppo prodotto con l'acquisizione di attività e risorse aggiuntive, con una conseguente accelerazione della crescita».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti