ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl punto con i ministeri

Cybersecurity e alloggi tra i dossier della cabina di regia

Obiettivi da raggiungere entro l’anno per sbloccare la terza rata da 19 miliardi

a cura di Andrea Carli, Celestina Dominelli, Carmine Fotina, Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

Pnrr, Treu: serve capacità progettuale e spesa amministrazioni

3' di lettura

Un’occasione per fare il punto con tutti i ministeri sui 55 obiettivi del Pnrr da raggiungere entro la fine dell’anno, quindi in tempi strettissimi, per sbloccare la terza rata da 19 miliardi. È, in sostanza, la missione della riunione a Palazzo Chigi della cabina di regia, coordinata dal ministro Raffaele Fitto, che si tiene oggi.

E a seguire il Consiglio dei ministri, che all’ordine del giorno ha proprio l’attuazione di tre obiettivi del piano previsti per la seconda metà dell’anno. Sul tavolo del Cdm, arriva infatti il decreto legislativo che riforma il codice degli appalti per un esame preliminare (si veda anche il servizio a pagina 5), mentre passano all’esame definitivo il decreto legislativo attuativo della legge sulla concorrenza sui servizi pubblici locali (si veda l’articolo qui accanto) e quello di riordino della disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs).

Loading...

Per quanto riguarda il Pnrr, nel pacchetto dei dossier al centro della cabina di regia finiscono la cybersecurity, i 5 obiettivi che il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica deve raggiungere entro fine anno, il tema dell’istruzione con lo sprint sulla riforma dell’orientamento e quello dell’università, con il bando ancora da bandire per gli ultimi mille alloggi. Sul piano del lavoro, va completato il Piano nazionale e la tabella di marcia attuativa per la lotta al lavoro sommerso.

1. Digitale. Polo strategico nazionale e cybersecurity

Sul fronte dell’innovazione digitale, l’attesa maggiore è per il collaudo Polo strategico nazionale che dovrà ospitare in modalità cloud i dati critici e strategici delle Pubbliche amministrazione. In questi giorni si sta concludendo l’asseverazione da parte di un esperto indipendente dell’avvenuta attivazione. I quattro dati center saranno collocati ad Acilia e Ponzano, nel Lazio, e a Rozzano e Santo Stefano Ticino, in Lombardia. Relazioni finali sono in corso anche per verificare l’assolvimento degli obblighi fissati a fine anno per la cybersecurity, a partire dall’avvio dei laboratori di screening e certificazione della cybersecurity. In quest’ultimo caso, in particolare, la relazione è a cura dell’Agenzia nazionale per la cybersecurity. Un’attestazione indipendente dovrà invece confermare la realizzazione di almeno cinque interventi per migliorare le strutture di sicurezza cibernetica nell’ambito del perimetro di sicurezza nazionale cibernetica

2. Ambiente. Rush finale per centrare i 5 obiettivi restanti

Rush finale per il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica che ha in carico ben 9 tra milestone e target dei 55 traguardi complessivi da espletare entro fine anno. Ma al dicastero guidato da Gilberto Pichetto confidano di chiudere le partite ancora aperte a stretto giro. Quattro obiettivi sono già stati messi in cascina: criteri ambientali minimi per eventi culturali, isole verdi, bonifica del suolo dei siti orfani e ieri anche i porti verdi con l’aggiudicazione di 31 progetti. Cinque, invece, i fronti da chiudere. Su tre capitoli (resilienza delle reti, teleriscaldamento e smart grid), si prevede la pubblicazione a breve dei decreti di ammissione a finanziamento. Sul fronte, invece, della tutela della valorizzazione del verde urbano ed extraurbano, che prevede la piantumazione di almeno 1.650.000 alberi, le città metropolitane, fanno sapere dal ministero, stanno concludendo la procedura di certificazione. E la parola fine potrebbe quindi arrivare nelle prossime ore. Come per il decreto interministeriale per il completamento della riforma del settore idrico: il provvedimento è pronto e la firma è attesa a giorni.

3. Istruzione e università. Su alloggi e orientamento si tenta lo sprint

Sul fronte istruzione si guarda con attenzione alla riforma dell’orientamento, una misura molto attesa visti gli ultimi numeri su abbandoni e mismatch in aumento. Sono attese linee guida che il ministro Valditara sta per emanare. L’altra misura da varare è il dimensionamento. Le norme sulle contenute nella manovra, ma hanno suscitato diverse polemiche per via della riduzione dei plessi. Per quanto riguarda l’università, da raggiungere è il target di 300 progetti di ricerca finanziati. Al momento ne mancano una ventina. Corsa contro il tempo anche per raggiungere l’altro obiettivo dei 7.500 alloggi. Ne mancano ancora mille, che potrebbero essere raggiunti con il nuovo bando. Altrimenti si guarda alla fase di assessment.

4. Lavoro. Tre target conseguiti e uno si sta concludendo

Tre interventi conclusi ed uno in fase di completamento: questo il bilancio delle misure in scadenza a fine anno del ministero del Lavoro. Il target della presa in carico di 300mila beneficiari di Gol è stato ampiamente superato (619.516 a fine novembre), così come il completamento del 50% delle attività del piano di rafforzamento per almeno 250 Centri per l’impiego: sono 297 i Cpi con uno stato di avanzamento oltre il 50%. Raggiunto anche il target della consegna e sottoscrizione da parte di persone con disabilità di 500 progetti individualizzati: i progetti ammontano a 723, per oltre 500 distretti sociali che hanno sottoscritto una Convenzione. Da completare, invece, il Piano nazionale e la tabella di marcia attuativa per la lotta al lavoro sommerso che è stato definito, il decreto ministeriale verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 dicembre 2022.

Osservatorio PNRR

Notizie e analisi

Il monitoraggio del Sole 24 Ore sullo stato di avanzamento del Piano nazionale di ripresa e resilienza attraverso notizie, analisi, documenti e video, un puntuale lavoro di monitoraggio dello stato di avanzamento. Vai all'Osservatorio

Numeri e infografiche

Una serie di infografiche navigabili per conoscere nel dettaglio tutte le facce del PNRR: le missioni, i costi, gli obbiettivi da centrare semestre per semestre. Vai alla sezione numeri e infografiche

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti