Cento anni di saper fare

Da Buccellati maxi investimento per aumentare la produzione

di Marika Gervasio

 Una fase di lavorazione di un gioiello

2' di lettura

«Un secolo di bellezza senza tempo»: è la storia di Buccellati e il titolo del libro che la racconta ripercorrendo i momenti salienti dello sviluppo dell'azienda fondata nel 1919 a Milano da Mario Buccellati e oggi alla quarta generazione.

«Quella dei Buccellati è una bella storia italiana, anzi, milanese, una storia che di Milano simboleggia la creatività, l’artigianalità, le tradizioni, lo spirito di avventura e d’innovazione, la centralità della famiglia tra affetti e affari» scrive la curatrice dell’opera, Alba Cappellieri. Oltre alla presentazione di gioielli e argenti del passato indossati da principesse e attrici di tutto il mondo, il materiale d’archivio è servito alla Cappellieri per ricostruire la grande affinità culturale e l’amicizia fra Mario Buccellati e il poeta e scrittore Gabriele d’Annunzio. Un rapporto che ha dato impulso alla creazione dello stile Buccellati, ancor oggi presente in ogni gioiello della maison, anche nelle collane “ombelicali”, così chiamate dal Vate. Tanto che, in occasione della presentazione del libro, la maison ha voluto creare una nuova collezione di questo tipo di gioielli ispirata a quelle storiche commissionate dal poeta, sviluppando degli oggetti one-of-a-kind che saranno esposti durante gli eventi per il lancio del libro a Milano, Londra, Parigi, New York, Hong Kong e Shanghai.

Loading...

Dal 1919 ai giorni nostri, l’azienda è cresciuta e si è affermata in tutto il mondo, nonostante la pandemia. «Il 2021 è stato un anno di grande crescita per Buccellati in tutti i mercati, ma particolarmente in Asia - spiega il ceo Gianluca Brozzetti -. Il valore delle vendite è in crescita non solo rispetto al 2020, ma anche sul 2019. Abbiamo inaugurato a oggi sette negozi e quattro sono in apertura nei prossimi mesi, riacquistato il controllo dei punti vendita in Giappone gestiti da un partner locale e presentato il nuovo libro edito da Assouline che stiamo presentando nelle principali città dove abbiamo i nostri punti vendita».

L’export è fondamentale per l’azienda che sviluppa oltre il 90% con clienti stranieri. «I mercati principali, oltre all’Italia, sono Francia, Stati Uniti, Cina, Korea e Giappone - continua il ceo -. In tutti questi Paesi ci stiamo affermando sempre di più per lo stile e la qualità dei nostri prodotti che vengono fatti conoscere anche attraverso la nostra campagna pubblicitaria con la testimonial Beatrice Borromeo».

La strategia per il prossimo futuro prevede, dice il manager, «un grande investimento per la crescita della nostra capacità produttiva, esclusivamente made in Italy dai nostri artigiani interni ed esterni, oltre a quelli in Svizzera per gli orologi gioiello - continua Brozzetti -. Per quanto riguarda la distribuzione continueremo con la strategia attuale di esclusività delle boutique monomarca e di selezione dei migliori department store e retailer multimarca. Dal prossimo anno lanceremo anche il nuovo sito web con la possibilità di acquistare in modalità e-commerce omnichannel».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti