ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDa oggi torna operativa

Da Consigliere commerciale a Mosca al coordinamento sull’Antartide: chi è Zazo, l’ambasciatore che ha riaperto la sede di Kiev

Sia il ministro Di Maio sia il diplomatico hanno messo in evidenza che la riapertura dell’ambasciata nella capitale dell’Ucraina rappresenta un segno di speranza

Riapre l'ambasciata italiana a Kiev, il ministro Di Maio in collegamento con Zazo

2' di lettura

In diplomazia da 37 anni, con esperienze che spaziano da 4 anni e mezzo in qualità di consigliere commerciale a Mosca, alla guida dell’ambasciata a Canberra, al coordinamento sui programmi multilaterali riguardanti l'Antartide, fino all’assegnazione alla sede diplomatica di Kiev. Sono solo alcune delle esperienze che hanno contraddistinto la carriera di Pier Francesco Zazo, l’Ambasciatore della Repubblica italiana in Ucraina che è tornato nella capitale, dopo la scelta fatta nei primi giorni di guerra di trasferire la sede della rappresentanza diplomatica a Leopoli.

Oggi, lunedì 18 aprile, l’ambasciata italiana nella capitale, negli ultimi giorni bersaglio dei missili lanciati dai russi dal mar Nero, torna pienamente operativa. Zazo si metterà subito al lavoro «con le istituzioni ucraine per la diplomazia e per arrivare almeno a un cessate il fuoco», ha spiegato il ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio. Il ministro ha ricordato che l’ambasciata italiana è stata «tra le ultime a lasciare la capitale ucraina ed è ora tra le prime a tornarci».

Loading...

Zazo: riapertura ambasciata Kiev segno speranza

Una volta tornato a Kiev, il diplomatico ha voluto mettere in evidenza che «la riapertura della nostra Ambasciata a Kiev rappresenta per noi un momento emozionante e di speranza ad oltre cinquanta giorni di distanza dall’inizio del conflitto. Come evidenziato dal Ministro degli Esteri Di Maio - ha aggiunto -, la riapertura della nostra sede è un gesto simbolico ma che queste Autorità apprezzano molto. Oggi ci sentiamo ancora più vicini al Governo e al popolo ucraino e continueremo ad assistere al meglio i nostri connazionali».

Parla cinque lingue

Originario di Benevento, 63 anni, sposato con due figli, parla cinque lingue straniere, oltre l’italiano: tedesco, inglese, russo, francese e spagnolo. Dopo la laurea in scienze politiche presso l’università «Luiss» di Roma nel 1984, l’anno dopo entra in diplomazia e nel 1986 è Segretario di legazione al Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo. Poi l’esperienza della leva militare dal 25 gennaio 1986 al 20 gennaio 1987.

Primo incarico all’estero a Seoul

Il primo incarico all’estero è nel febbraio del 1988 come secondo segretario a Seoul. A maggio 1992 è a Stoccolma come primo segretario commerciale e poi consigliere di legazione. In Svezia resterà fino al 1996, quando torna a Roma per lavorare di nuovo alla direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo dove resta fino al 1999 quando arriva per la priva volta a Kiev e assumere il ruolo di primo consigliere. Tre anni dopo è consigliere commerciale a Mosca, dove nel 2003 diventa Consigliere di ambasciata, poi Primo consigliere commerciale.

L’esperienza a Camberra

Nel 2010 il passaggio di grado a Ministro plenipotenziario che lo porta tre anni dopo a diventare ambasciatore a Canberra. È accreditato, con credenziali di Ambasciatore, anche a Suva-Viti-Levu (Isole Figi), a Port Moresby (Papua Nuova Guinea), a Port Vila (Repubblica di Vanuatu), ad Honiara (Isole Salomone), a Palikir (Stati Federati della Micronesia) e nella Repubblica di Nauru. Nel 2018 è inviato speciale del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale per gli Stati insulari di piccole dimensioni del Pacifico, quindi anche Coordinatore per la partecipazione dell'Italia ai programmi multilaterali riguardanti l'Antartide. Da gennaio 2021 Zazo è Ambasciatore della Repubblica Italiana in Ucraina.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti