RECORD NEI CIELI

Da Emirates il volo più breve al mondo con l'aereo più grande del mondo

di Enrico Marro


default onloading pic

2' di lettura

Dopo aver battuto il record della rotta più lunga del mondo senza scalo con l'aereo più grande del mondo, una Dubai-Auckland in Nuova Zelanda da 16 ore di volo, Emirates batte il record esattamente opposto: il volo più breve del mondo, ma sempre con l'aereo più grande del mondo. Protagonista di entrambi i record è l'Airbus A380, il colosso dei cieli di cui la compagnia emiratina è il maggior utilizzatore al mondo: dal primo luglio il “superjumbo europeo” collegherà con una doppia coppia di voli giornalieri gli aeroporti di Dubai e Muscat, quest'ultimo in Oman, la cui distanza è appena 340 chilometri. Curioso pensare che la lunghezza complessiva dei cavi contenuti in un A380, pari secondo gli ingegneri di Airbus a circa 500 chilometri, sia di molto superiore alla lunghezza di questo viaggio.

Il volo mattutino partirà da Dubai alle 08,25, arrivando a Muscat alle 09,40, con ritorno da Muscat alle 11,15 e atterraggio a Dubai alle 12,25. Il volo pomeridiano partirà da Dubai alle 16,10 arrivando a Muscat alle 17,25, per poi ripartire alle 19,05 arrivando a Dubai alle 20,15. Gli orari dei voli varieranno leggermente con l'orario invernale che entrerà in vigore a fine ottobre. Entrambi gli A380 che volano per Muscat saranno composti da tre classi: 429 posti in Economy sul ponte inferiore, 76 posti a sedere completamente reclinabili in Business Class e 14 suite private in First Class sul ponte superiore. Nonostante la brevità del viaggio, i passeggeri di tutte e tre le classi potranno godere del pluripremiato sistema di intrattenimento a bordo della compagnia aerea, Ice, con quattromila canali di intrattenimento. Con la rotta Doha-Muscat, Emirates in realtà torna a battere il suo stesso record di volo più breve del mondo con l'A380: in precedenza era il Dubai-Doha, di appena 379 chilometri, sempre operato dalla vettore arabo e cancellato nel 2017 per le tensioni tra gli Emirati e il Qatar.

Quarta compagnia aerea al mondo per numero di passeggeri internazionali trasportati, Emirates è anche il primo operatore mondiale di A380 con 109 apparecchi in servizio e ordini per altri 14. Probabilmente quei 14 saranno anche gli ultimi A380 a essere consegnati, visto che in febbraio Airbus - proprio in seguito a un taglio di 39 ordini da parte di Emirates - ha annunciato la decisione di fermare dal 2021 la produzione dei suoi “giganti dei cieli” da 73 metri di lunghezza, 80 metri di apertura alare e 500 tonnellate di peso a pieno carico. Sempre meno sostenibili economicamente, in un'epoca in cui i margini delle compagnie si fanno soprattutto con il “load factor”, ossia riuscendo a riempire tutti i posti disponibili di aerei meno colossali.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...