ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMete lontane

Da giugno l’Australia è più vicina: idee per esplorare i magici territori del west

Il volo Qantas Roma-Sydney in meno di 16 ore fa tappa a Perth capitale del Western Australia dove la natura è un continuo abbraccio tra splendore ed esplorazione

di Lucilla Incorvati

Australia, Lake Hillier. Credit Tourism Western Australia

5' di lettura

Dopo aver riaperto i suoi confini a marzo, per noi italiani dal 23 giugno sarà più facile raggiungere il grande continente grazie al volo della Qantas da Roma a Syndey con fermata a Perth in poco meno di 16 ore. Un’occasione per andare alla scoperta di un territorio vastissimo, ricco di alternative dove la natura è sorprendente e affascinante allo stesso tempo. L’Australia spalanca le porte ai giovani italiani che vogliono abbinare un viaggio on the road ad un’esperienza lavorativa: per ora fino ad aprile il Working Holiday Visa è a costo zero.

Le meraviglie del Western Australia

Le meraviglie del Western Australia

Photogallery18 foto

Visualizza

Arrivare in Australia in meno di 16 ore

Dopo un lungo periodo di isolamento il grande continente australe ha riaperto i confini ma per noi italiani c’è un’opportunità in più di scoprire la magia dell’Australia: da giugno infatti diventa una meta più facilmente raggiungibile grazie al nuovo volo diretto della Qantas, la compagnia aerea di bandiera, che dal 23 giugno tre volte alla settimana collega da l'Europa Continentale verso il Downunder. Il volo diretto Roma – Perth con destinazione finale Sydney (per ora è solo un collegamento stagionale di 15 ore e 45 minuti fino al 6 ottobre 2022) è il primo della storia ad operare con volo no stop tra Europa continentale ed Australia e conferisce alla capitale italiana il primato di rappresentare il solo punto di connessione diretta tra i due continenti.

Loading...

Australia, Perth. Credit Tourism Western Australia

Working Holiday Visa a costo zero

Chi ha voglia di scoprire l’Australia per un periodo più lungo, esplorando la Grande Barriera Corallina in lungo e largo oppure l'iconico outback australiano, ammaliati da quel mix di terra bruciata dal sole e aria profuma di eucalipto, magari abbinandoci un’esperienza lavorativa, quest’anno ha una chance in più. Fino al 19 aprile (ma in molti sperano che la misura sia prolungata) è possibile ottenere il rimborso integrale del costo del Working Holiday Visa (circa 300 euro). Un’iniziativa voluta dal governo (per info consultare www.australia.com) che fino a fine gennaio 2022 aveva già emesso a livello globale circa 23.000 visti Working Holiday per incentivare i backpacker a tornare, incoraggiare i giovani italiani a viaggiare in Australia, usufruendo del visto vacanza-lavoro. Tra le ulteriori novità per i detentori del visto Working Holiday Visa c’è anche la possibilità di lavorare per più di sei mesi (fino al 31 dicembre 2022) per il medesimo datore di lavoro senza dover richiedere un permesso speciale come avveniva in passato.

Da Perth a Ningaloo Reef

Certo la destinazione finale è Sydney ma una tappa davvero speciale è l’area a nord e sud di Perth, capitale del vasto territorio di Western Australia ma ricca di attrattive. Come il Kings Park, il bellissimo parco cittadino dal quale ammirare lo Swan River, il fiume dei cigni, snodarsi lungo un'area verde e lussurreggiante. Da non perdere le tante spiagge dorare come Scarborough Beach e Trigg Island. Andando verso nord sono tante le fermate: dalle dune bianche di Lancelin passando per il Parco Nazionale Nambung e il suo unico deserto dei Pinnacoli fino a da Shark Bay, una delle aree più belle di tutta l'Australia con la meravigliosa Shell Beach, che come dice il nome è una spiaggia per chilometri composta non da sabbia ma da conchiglie. E poi si arriva a Coral Bay dove inizia la Ningaloo Reef, la più grande barriera corallina d’Australia, con le sue acque cristalline che abbracciano la costa di North West Cape. Qui se siete amanti degli animali e vi affascina l'idea di avvicinarli per conoscerli meglio, tra luglio e ottobre si può fare l’incontro ravvicinato con le megattere che popolano le acque della Coral Coast durante la loro migrazione. Il punto di ingresso di Exmouth, a 1.250 km a nord di Perth, è una città di frontiera al confine con il deserto rosso, dove l’ovest è ancora deliziosamente selvaggio. Si può anche optare per uno dei tour di whale watching disponibili, per avere la possibilità di avvistarle e osservarne i movimenti tra le onde. Ogni anno sono circa 40.000 gli esemplari che migrano lungo la costa del Western Australia. Fino a fine luglio in questo angolo di paradiso si può provare l'esperienza irripetibile di nuotare con il pesce più grande del mondo, lo squalo balena del tutto innocuo per l’uomo. Ningaloo Reef è infatti uno dei pochi posti al mondo in cui ogni anno si ha la certezza della sua presenza. E poi durante tutto l'anno tra i compagni di snorkeling ci sono mante giganti, tartarughe, leoni marini, dugonghi e delfini e, da luglio ad ottobre, le orche.

Alla scoperta del popolo aborigeno

Il Western Australia è anche terra di forestre pluviali e soprattutto di aborigeni. A loro Il 9 agosto è dedicata la Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni, proclamata dall'ONU nel 1994 per celebrarne e tutelarne la diversità, i diritti e l'identità. Proprio in tutto il territorio, dalla zona costiera a quella urbana, dall'outback agli sconfinati parchi nazionali si può partecipare a una delle numerose esperienze proposte dalle comunità aborigene locali che abitano queste terre da oltre 50mila anni. Molti di questi tour includono itinerari a piedi in alcuni dei luoghi più suggestivi dello Stato, accompagnati dai racconti delle guide aborigene sui loro valori, le leggende o sull'uso di piante e fiori in ambiti come la medicina tradizionale e la nutrizione, oltre al loro significato culturale.

Rapiti dai fiori selvatici del Golden Outback

Il più grande stato dell’Australia ospita una delle più grandi collezioni di fiori selvatici sulla terra: ci sono più di 12.000 specie, il 60% delle quali non può essere trovato da nessun’altra parte sulla Terra. Per scoprirli si deve andare a sud di Perth dove sulla costa meridionale la stagione dei fiori termina a novembre. Uno dei modi migliori per vedere alcune delle specie più ammirate è fare una visita guidata con un tuor che porta a scoprire questi tappeti colorati, così come le ghirlande di fiori, gigli e orchidee di fama mondiale. Se Walpole è il punto di partenza per visitare il Walpole-Nornalup National Park dove ci sono le più belle foreste di eucalipti d'Australia. Più vicino alla costa, sempre cimentandosi in trekking a piedi, si scoprono i fiori selvatici del Kalbarri National Park. In un periodo di cinque mesi, il parco nazionale esplode in un tripudio di colori, quando fioriscono le sue 800 specie autoctone. Chi decide di raggiungere quest’area a settembre potrà godere della stagione primaverile australiana che nella Regione del Golden Outback si traduce in ampie distese di colorati boccioli in piena fioritura. L'inizio della fioritura, avviene solitamente a partire da metà agosto nelle aree di Gascoyne Murchison e Wheatbelt e trovano il massimo picco nella zona sud del Fitzgerald River National Park e nei parchi nazionali nei pressi di Esperance dove è un tripudio di orchidee, dell’elegante Verticordia, i particolarissimi “fiori piuma” che possono avere diversi colori, fino a originalissimi fiori endemici bassi e disseminati in gruppi che hanno forma di una ghirlanda.

Margaret River e i vigneti del sud ovest

Non si può viaggiare nel Western Australia senza fare una sosta a Margaret River. La cittadina è nota per il surf ma soprattutto per il suo vino. Cabernet Sauvignon
Chardonnay, Semiglione, Sauvignon Blanc sono le specialità enologiche regionali che fanno dell Margaret River Region a livello mondiale la destinzione clue per i wine lover. Qui si produce oltre il 25% del vino premium australiano grazie a oltre 200 vigneti. Ed è per questo che sono numerose e diverse le esperienze gastronomiche e indimenticabili visitando vasti vigneti, accoglienti cantine, ristoranti pluripremiati, fornitori locali e distillerie che aspettano solo di essere scoperti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti