ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTrend

Da hardware a servizi di mobilità: così i produttori cambiano pelle

di Giulia Paganoni

2' di lettura

Non solo automobili, ma soluzioni di mobilità. I costruttori di vetture stanno ampliando, da una parte, il portfolio di prodotti “hardware”, con una presenza capillare in tutti i segmenti e con diverse alimentazioni ma, dall’altra allargano l’offerta di servizi (anche software) per i clienti privati e le imprese. È in atto una trasformazione epocale: da costruttori di automobili a player nell’ambito banking fino a provider di servizi di mobilità anche con offerte per la gestione delle flotte. Una trasformazione lenta ma che riprende delle dinamiche già viste in altri settori, come quello dell’Information technology, dove i produttori di hardware sono diventati fornitori di software e servizi. All’interno dei gruppi automobilistici stanno nascendo marchi che si occupano di sharing o noleggio a breve e lungo termine.

La realtà più articolata in questo ambito è Kinto, appartenente al gruppo Toyota, che dal 2020 opera sul mercato europeo offrendo formule di noleggio a breve e lungo termine pensate sia per un pubblico di privati che per le flotte aziendali, come per esempio servizi di car sharing e il carpooling aziendale realizzato tramite app.

Loading...

Gli esempi di player della mobilità dei servizi ce ne sono numerosi: da Moia (brand del gruppo Volkswagen che sul fronte software agisce con Cariad), divisione nata nel 2016 fino alle ultime novità di Stellantis che ha di recente messo a punto un colpo molto interessante con l’ accordo con Bmw Group e Daimler (Mercedes) per l’acquisto di Share Now, la società di car-sharing nata dalla fusione di Drive Now (Bmw) e Car2Go (Daimler). L’acquisto va ad ampliare l’offerta Free2Move, società del gruppo Stellantis impegnata nel noleggio e nel car-sharing.

Una mossa che evidenzia quanto sia importante per il neo gruppo non solo la produzione e commercializzazione di automobili ma anche l’offerta di servizi di mobilità. In Francia, Renault ha appena presentato Mobilize che si basa sul principio del Vaas (Vehicle-as-a-Service) con un’offerta completa incentrata su un ecosistema software integrato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti