welfare

Da lavoratori nei campi a steward nelle spiagge, i nuovi impieghi per i beneficiari del reddito di cittadinanza

Fino al 18 luglio, i percettori del reddito di cittadinanza non sono obbligati a recarsi fisicamente nei centri per l'impiego per la partecipazione alle attività di formazione professionale e orientamento al lavoro. Anche se non potranno rifiutare offerte di lavoro congrue, con una retribuzione superiore di almeno il 10% dell'assegno massimo fruibile dal singolo componente del nucleo familiare

di An.Ga.

Distanziamento sociale, arriva il bando per 60mila assistenti civici

Fino al 18 luglio, i percettori del reddito di cittadinanza non sono obbligati a recarsi fisicamente nei centri per l'impiego per la partecipazione alle attività di formazione professionale e orientamento al lavoro. Anche se non potranno rifiutare offerte di lavoro congrue, con una retribuzione superiore di almeno il 10% dell'assegno massimo fruibile dal singolo componente del nucleo familiare


2' di lettura

Braccianti nei campi, «assistenti civici» per collaborare al rispetto del distanziamento sociale, steward nelle spiagge. Si moltiplicano le attività possibili per i beneficiari del reddito di cittadinanza. Anche se quest’ultimo ha perso, per altri due mesi, “una gamba” della “politica attiva”. Il dl Rilancio, infatti, ha esteso di ulteriori due mesi la sospensione della “condizionalità”, già disposta dal «Cura Italia» fino al 17 maggio. Questo significa che fino al 18 luglio, i percettori del reddito di cittadinanza non sono obbligati a recarsi fisicamente nei centri per l'impiego per la partecipazione alle attività di formazione professionale e orientamento al lavoro. Anche se non potranno rifiutare offerte di lavoro congrue, con una retribuzione superiore di almeno il 10% dell'assegno massimo fruibile dal singolo componente del nucleo familiare, nell'ambito del comune di appartenenza.

Impiego nel settore agricolo
Il dl Rilancio interviene però anche su un altro aspetto del reddito di cittadinanza. Il provvedimento infatti prevede che gli stessi beneficiari del reddito di cittadinanza possano stipulare contratti a termine fino a 30 giorni, rinnovabili per 30 giorni, per un ammontare retributivo massimo di 2mila euro, con datori di lavoro del settore agricolo, senza subire la perdita o la riduzione dei benefici.

Il bando per gli assistenti civici
Non solo. È rivolto anche ai percettori del reddito di cittadinaza, oltre che inoccupati, cassintegrati o percettori del reddito di emergenza, il (contestato) bando della protezione civile per il reclutamento di 60mila volontari a cui i sindaci potranno assegnare il patentino di «assistenti civici» per collaborare al rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

Su spiagge libere liguri steward con reddito di cittadinanza
E va segnalato che nelle linee guida stilate dall'Ufficio di presidenza di Anci Liguria per i Comuni è prevista tra l’altro la possibilità di utilizzare chi ha il reddito di cittadinanza per fare lo steward sulle spiagge
libere. Per ogni accesso alle spiagge, preferibilmente unico, saranno
presenti operatori (volontari, balneari già presenti e disponibili a tale attività, steward), i quali, all'atto dell'entrata dei cittadini, tramite l'utilizzo di app regolamenteranno l'accesso, ed in mancanza distribuiranno i cartellini con il numero corrispondente agli stalli liberi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti