ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMusica lirica

Da Mattarella a von der Leyen e Meloni: ecco i vip alla Prima della Scala

Milano si prepara alla sua serata più glamour: accanto a politici, imprenditori e manager, molti volti noti del cinema e dello spettacolo ad ascoltare il «Boris Godunov»

di Giovanna Mancini

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Non ci sono sfilate di moda o feste del Fuorisalone che reggano il confronto: la sera di Sant’Ambrogio, con la Prima del Teatro alla Scala e il parterre di spettatori e ospiti che si affollano nel foyer e tra le poltrone del Piermarini resta indiscutibilmente l’occasione più attesa e commentata, più mondana e insieme politica della città.

Sì, anche politica: perché alla Prima sfilano da sempre tutta la Milano e anche l’Italia «che contano»: politici appunto, ma anche alti dirigenti pubblici e privati, banchieri, imprenditori. Quest’anno – ad ascoltare e guardare il «Boris Godunov» di Modest Petrovič Musorgski, diretto dal maestro Riccardo Chailly e con la regia di Kasper Holten – ci sarà anche un pezzo d’Europa che conta.

Loading...

I politici: Palco d’onore «sold out»

Accanto al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, vedremo infatti sporgersi dall’affollatissimo palco d’onore («sold out» come tutto il teatro, a quanto pare) la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in onore della quale l’orchestra scaligera eseguirà il beethoveniano Inno alla Gioia, non prima di aver reso omaggio alla Repubblica italiana con l’Inno di Mameli, naturalmente. Repubblica rappresentata, oltre che dal Presidente già menzionato, anche dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, e poi dalle autorità locali, il sindaco di Milano Beppe sala e il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Il mondo dell’arte, dello spettacolo e della cultura

Oltre alle personalità della della politica e dell’economia, non mancheranno esponenti del mondo dello spettacolo e dell’arte. Tra questi, il regista Luca Guadagnino e gli attori Stefano Accorsi, Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco. Spazio anche al mondo della danza, di cui il Teatro milanese è uno degli ultimi baluardi in Italia: per questo ha voluto invitare alcune personalità del proprio corspo di ballo, che ormai sono note anche al grande pubblico, tra cui i suoi primi ballerini Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko, Martina Arduino e Marco Agostino, e Alice Mariani, oltre all'étoile Roberto Bolle e Beppe Menegatti.

Tra i rappresentanti della cultura ci saranno lo scrittore Alessandro Baricco, gli slavisti Fausto Malcovati e Cesare Giuseppe De Michelis, l’editore Luca Formenton (il Saggiatore), il ceo di Adelphi Roberto Colaianni, il Sovrintendete della Pinacoteca di Brera James Bradburne, gli architetti Stefano Boeri, presidente della Triennale, Mario Botta e Italo Rota.

Il teatro va a teatro

Il mondo del Teatro sarà rappresentato dal direttore del Piccolo, Claudio Longhi, e dalla regista e direttrice del Franco Parenti Andrée Ruth Shammah, cui si aggiunge la scenografa Margherita Palli. Per la Rai saranno in sala il presidente Marinella Soldi e l’amministratore delegato Carlo Fuortes. Tra gli ospiti anche il presidente dell’Università Bocconi Mario Monti insieme al suo successore Andrea Sironi, l’ambasciatore Sergio Romano, il presidente del Vidas Ferruccio De Bortoli e la giornalista Natalia Aspesi.

E non possono mancare i sovrintendenti delle principali istituzioni musicali europee: Alexander Neef dell'Opéra di Parigi, Joan Matabosch del Real di Madrid, Elisabeth Sobotka, designata alla Staatsoper di Berlino dal 2024, Valenti Oviedo del Liceu di Barcellona, Thomas Angyan storico direttore artistico del Musikverein. Tra gli italiani, Alexander Pereira del Maggio Musicale (noncé ex sovrintendente della Scala, prima dell’attuale guida Dominique Meyer), Fortunato Ortombina della Fenice, Michele dall’Ongaro di Santa Cecilia, Claudio Orazi del Carlo Felice, Fulvio Macciardi del Comunale di Bologna e il già sovrintendente della Scala Carlo Fontana.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti