le parole piÙ cercate

Da Mondiali al back up, ecco i Google Trends del 2018

di Nicoletta Cottone


Da Mondiali a sessista, ecco i Google Trends 2018

4' di lettura

Ogni giorno su Google si effettuano 3,5 miliardi di ricerche. È stato calcolato che ogni utente ne effettua 1,4 al giorno. Il motore di ricerca creato nel 1998 da due studenti dell'università di Stanford – Larry Page e Sergej Brin - è diventato la porta di ingresso al web per fare ricerche, soddisfare una curiosità, colmare una lacuna, trovare una casa o scegliere una vacanza.

Ecco quali sono state gli argomenti di tendenza più cercati sul motore di ricerca dell'azienda statunitense, che ha il suo quartier generale a Mountain View in California e nel 2018 ha registrato un fatturato di oltre 136 miliardi di dollari e un utile netto di oltre 30 miliardi. Le parole più cercate, i personaggi, gli eventi, ma anche gli interrogativi ricorrenti, le ricette più cliccate, le mete delle vacanze. Pagine a volte solari, altre volte buie, che raccontano un anno di vita del Belpaese.

GUARDA IL VIDEO - Da Mondiali a sessista, ecco i Google Trends 2018

La parola più cliccata: Mondiali
Nell’Italia del pallone la parola più cercata nel 2018 su Google non poteva essere che “Mondiali”. Subito dopo la scomparsa del manager di Fca Sergio Marchionne, il fenomeno della Juventus Cristiano Ronaldo, che dopo lo Scudetto e la vittoria in National League con il suo Portogallo, in questi giorni si allena anche in vacanza postando le foto dei suoi allenamenti. E ancora la scomparsa del popolare conduttore televisivo Fabrizio Frizzi, ma anche fenomeni tv come il Grande Fratello. la parola “Governo”, le elezioni del 4 marzo, Sanremo, il suicidio del disc jockey e produttore musicale Avicii, l'improvvisa scomparsa del capitano della Fiorentina Davide Astori.

I tre personaggi più cercati: Marchionne, Ronaldo e Frizzi
I tre personaggi più cercati, come già risultava dalla classifica delle parole, sono stati Sergio Marchionne, Cristiano Ronaldo e Fabrizio Frizzi. Poi Avicii, Davide Astori e il calciatore croato Luka Modric, centrocampista del Real Madrid. Ci sono la compagna dello scomparso capitano della Fiorentina Francesca Fioretti e Meghan Markle, la duchessa di Sussex, moglie del principe Harry. Poi la scomparsa Marina Ripa di Meana, donna controcorrente che combatteva da 16 anni contro il cancro.

Cosa significa sessista, ipovedente e Lol
Sono molti gli interrogativi posti al più grande motore di ricerca del mondo. Anche per sapere cosa significano determinate parole. La classifica del “cosa significa” è guidata dalla parola sessista, seguita da ipovedente e Lol (laughing out loud o lots of laughs), l'acronimo inglese diventato regina delle chat, utilizzato in sms, chat e mail per indicare che il messaggio ha fatto ridere. Ha conquistato un posto anche nell'Oxford English dictionary. Poi ci sono filantropo, scopofobia, ma anche impeachment, eskere, Brexit. E cherofobia, la paura della felicità, una parola portata in auge dalla canzone presentata dalla cantautrice Martina Attili a XFactor 12 su Sky Uno. Decima più cercata per il “cosa significa” è stata “ministro senza portafoglio”.

Ecco i perché: in testa l'8 marzo
Sono moltissimi i perché, fra il sacro e il profano, cercati su Google. A partire dal perché si festeggia l'8 marzo? Poi perché i giocatori hanno un segno rosso in faccia? E perché Fedez e J-Ax hanno litigato? Ma ci si interroga anche sul perché “Ilary Blasi ha la parrucca”, o perché Asia Argento non conduce più X Factor. Poi perché si dice Ferragosto. Perché è molto Avicii. Perché Nina Moric non può vedere il figlio? E perché l'Uruguay ha 4 stelle? E, ancora, perché i datteri di mare sono proibiti?

Eventi: sul podio i Mondiali
Fra le migliaia di eventi dello scorso anno il più cliccato è di nuovo la parola Mondiali, seguito da Elezioni 4 marzo e Sanremo. Al quarto posto c'è la tragedia di Ponte Morandi, il viadotto crollato il 14 agosto 2018 provocando 43 morti e 566 sfollati. Poi il Giro d'Italia, le Olimpiadi invernali, la Champions League, l'eclissi del 27 luglio, la Festa della mamma e Wimbledon.

Come fare? La più cliccata è stata back up
Come fare è un mix fra tecnologia e cucina. La più cliccata dai navigatori che hanno scelto Google come motore di ricerca è stata back up, seguita da pancake e screenshot. Poi come fare lo slime o una tesina. Ma anche come fare le zucchine, la maionese, il pesto, il caramello e la salsa al pomodoro.

Ricette: vince la pastiera napoletana
La più cercata fra le ricette? Tutti vogliono scoprire i segreti della pastiera napoletana, simbolo di rinascita, dolce della tradizione partenopea con ricette tramandate dalle nonne. Nata nel XVI secolo, fra leggenda e tradizione, si narra che l'abbia creata la sirena Partenope e che la ricetta sia stata perfezionata nei conventi. Ma c'è chi dice che diede seconda vita a quattro pescatori in balia delle onde. Nella classifica sul podio ci sono poi ci sono Tiramisù e carbonara. La classifica di Google è un po' un viaggio nella tradizione culinaria del Belpaese, dalla colomba pasquale al casatiello. Ma ci sono anche il cous cous, le frittelle di carnevale, la sangria. O il cocktail alcolico internazionale “sex on the beach”. E i passatelli delle classiche ricette marchigiane.

Vacanze: la meta più cercata è la Sardegna
Mare più azzurro e incontaminato: la meta più cercata è la Sardegna, seguita da Albania e Sicilia. Poi ci sono Grecia e Croazia, ma anche la Toscana e Zanzibar. Poi la Corsica, il Salento e l'Abruzzo.

I biglietti più cercati? Quelli della Lotteria Italia
Inseguendo il responso della dea bendata i biglietti più cercati sono quelli della Lotteria Italia, seguiti dai ticket di Roma-Liverpool e da quelli di ingresso a Vinitaly. Poi il Salone del mobile, Eminem, Roma-Barcellona. E Vasco 2019, Euroflora, Ed Sheeran ed Eicma, l'esposizione internazionale di ciclo, motociclo e accessori.

GOOGLE TRENDS 2018: UN ANNO DI ARGOMENTI DI TENDENZA 

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti