beauty

Da No+Vello epilazione hi-tech e a prezzo fisso

Il franchising internazionale nato in Italia nel 2011 conta ricavi per oltre 40 milioni di euro e 180 centri in tutto il Paese con l’obiettivo di apreire altri 250 in 4 anni

di Marika Gervasio

2' di lettura

Più di 40 milioni di euro di ricavi e 180 centri aperti in tutta Italia e 400 dipendenti: continua la crescita di No+Vello, franchising internazionale della depilazione permanente a luce pulsata nato Italia dal 2011 dall’iniziativa dell’imprenditore Antonello Marrocco che decide di proporre un servizio nuovo a tariffa unica. E continua a puntare sull’innovazione con il metodo Fusion che combina laser a diodo e luce pulsata.

«Nel giro di pochi anni siamo diventati la più importante realtà nazionale del settore - racconta Marrocco, direttore generale di No+Vello Italy -. Gli affiliati sono per il 95% imprenditori o investitori alla ricerca di nuove opportunità di reddito. Tra loro ci sono infatti professori, rappresentanti, professionisti vari, dipendenti, una biologa, un finanziere, un militare. C’è anche un’imptiegata di banca che ha lasciato il posto fisso per dedicarsi completamente al proprio centro».

Loading...

Nel restante 5% ci sono delle estetiste che hanno preferito affidarsi alla professionalità e al sistema di un marchio solido. Il 20% circa degli affiliati No+Vello era prima un cliente e il 15% degli affiliati è proprietario di più di un centro.

Ma aumentare il numero di affiliati non basta. L’azienda continua a investire in innovazione: ha, infatti, implementato Fusion che è l’unico sistema che utilizza luce pulsata e laser a diodo, uno strumento di grande potenza che lavora in maniera specifica per incidere sul follicolo piloso senza danneggiare la pelle. Dopo un periodo di formazione e informazione, quasi tutti i clienti dei centri lo utilizzano, uomini compresi e non solo atleti.

«Il prossimo obiettivo aziendale è aprire altri 250 centri nei prossimi 4 anni - aggiunge Marrocco -. Riceviamo ogni giorno tante richieste dei nostri servizi in zone in cui ancora non siamo presenti. Per questo abbiamo avviato una campagna che dà la possibilità agli investitori di garantirsi un reddito sicuro, aprendo per primi un centro in esclusiva in zone ad alta richiesta e così sfruttare un bacino di clientela già pronto, al quale potersi presentare con la forza di un marchio leader sul mercato».

I principali punti forza del franchising No+Vello, come spiega il dg, sono il supporto all’affiliato e l’alta redditività del centro, garantita da un piano investimenti volto a far crescere il marchio attraverso il miglioramento delle performance degli stessi centri locali. No+Vello ha, infatti, deciso di puntare su delle royalty più alte rispetto ai suoi competitor, garantendo in cambio grandi investimenti, tutti rendicontati, in marketing, formazione obbligatoria e sostegno ai centri sul territorio.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti