ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl ritratto

Luigi Ferraris, il manager con la passione per il mare passato da Enel a Terna (e ora a Fs)

Il nuovo ad di Fs, Luigi Ferraris, ha trascorso la sua carriera ai vertici delle grandi aziende italiane prima della nuova sfida al timone della controllata del Tesoro

di Celestina Dominelli

Luigi Ferraris, il nuovo ad di Fs

2' di lettura

Luigi Ferraris, classe ’62, natali lombardi (è nato a Legnano), è genovese d’adozione: è cresciuto e ha studiato nel capoluogo ligure (dove si è laureato in Economia e Commercio) perché il padre, ex maresciallo dei carabinieri, fu trasferito nella caserma di Portofino quando il manager era ancora in età scolare. Adora la musica classica e il “suo” mare, quello ligure, dove quando può cerca sempre di tornare. Sposato, una vita privata all’insegna della riservatezza, non ama i salotti e preferisce trascorrere il poco tempo libero in famiglia con la moglie e i due figli che lavorano entrambi all’estero.

L’inizio in PriceWaterhouse

Il suo approdo al vertice di Ferrovie è solo l’ultimo tassello di una carriera vissuta tutta al servizio della grande industria e iniziata nel 1988 nel settore auditing di PriceWaterhouse nel 1988. Dal 1990, il neo ad di Fs ha ricoperto diverse posizioni - manageriali prima e di vertice poi - in diversi player italiani e internazionali come Agusta, Piaggio VE, Sasib Beverage, Elsag Bailey Process Automation.

Loading...

L’arrivo in Enel nel 1999

Poi, tra il 1998 e il 1999, l’arrivo in Elsacom, società dell’allora Finmeccanica (ora Leonardo), operante nella telefonia satellitare dove viene chiamato a ricoprire la carica di chief financial officer (cfo) in Elsacom. L’anno dopo, Ferraris sbarca nel gruppo Enel dove il manager ricoprirà diversi incarichi: fino al 2001, è stato cfo di Eurogen, Elettrogen ed Interpower. Dal 2002 a inizio 2004, sempre in Enel, diventa responsabile Pianificazione, Controllo, Amministrazione e Servizi delle Divisioni “Infrastrutture e Reti” e “Mercato”.E, dal dicembre 2004, viene nominato amministratore unico unico di Enel Servizi.

Gli incarichi nelle controllate del big energetico

Dal 2004 al 2005, poi, assume l’incarico di responsabile della Pianificazione e Controllo del gruppo energetico e, dal giugno 2005, è direttore della Funzione Amministrazione, Pianificazione e Controllo. Dal giugno 2009 al novembre 2014, ricopre quindi il ruolo di cfo di Enel e guida la quotazione di Enel Green Power, il braccio del gruppo attivo nelle rinnovabili di cui è stato presidente dal 2009 al 2014. Nell'ambito delle società quotate del gruppo, Ferraris è stato anche consigliere di amministrazione di Endesa e della controllata cilena Enersis e, nel corso dell’ultimo anno in Enel, ha assunto l'incarico di responsabile dell'area America Latina e di ceo di Enersis.


L’esperienza in Poste e in Terna

Dopo la lunga esperienza in Enel, il manager è stato nominato cfo del gruppo Poste e nel febbraio 2015 ne ha guidato la quotazione in Borsa. Quindi l’approdo in Terna, il gestore della rete elettrica italiana, che ha guidato dall’aprile 2017 a maggio 2020 quando ha passato il testimone a Stefano Donnarumma. Premiato due volte come manager dell’anno nel comparto utility (2010 e 2018), dovrà ora misurarsi con la nuova sfida di Ferrovie.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti