VERSO LA STRETTA DI NATALE 

Da Roma a Treviso, la mappa delle restrizioni nelle vie dello shopping per il weekend

Dall’accesso a numero chiuso in alcune realtà dello shopping del centro storico di Bologna ai sensi unici pedonali in quello di Firenze, fino alla decisione di contingentare le presenze nella Galleria Vittorio Emanuele a Milano, le iniziative non mancano

di An.C.

Coronavirus e Natale: da Roma a Milano, è allarme assembramenti

3' di lettura

Nell’attesa che scatti la nuova stretta anti Coronavirus, con la prospettiva di un Natale e di una fine 2020 in quasi completo lockdown, il fine settimana alle porte potrebbe fare da cornice a nuove scene di assembramenti nelle vie dello shopping, replicando le scene dell’ultimo week end. Per scongiurare questo rischio, alcune città si sono mosse in maniera autonoma, prevedendo già per le prossime ore dei paletti nelle zone . Da Bologna a Milano, da Treviso a Firenze, a Roma: l’attenzione è alta, e le iniziative non mancano.

Bologna numero chiuso su alcune zone di shopping

Da venerdì 18 dicembre anche a Bologna sarà previsto un accesso a numero chiuso in alcune realtà dello shopping del centro storico: Galleria Cavour, Mercato delle Erbe, Mercato del Quadrilatero. Lo ha deciso il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblico. Prevista anche una task force interforze di polizia, carabinieri e polizia locale per il rispetto delle regole, i controlli nei locali al chiuso e un'attività dissuasiva degli assembramenti. Le misure con ingressi contingentati anti Covid saranno intanto valide per il week-end in attesa delle decisioni del Governo sulle festività natalizie.

Loading...

Covid: Roma, controlli 'anti-folla' per shopping nel weekend

Controlli anti-assembramento anche questo weekend nella Capitale nelle principali vie dello shopping e nelle zone abitualmente luogo di ritrovo della movida. Confermato al momento per sabato e domenica il dispositivo di sicurezza messo in campo negli scorsi fine settimana. Sotto la lente in vista delle festività natalizie anche stazioni, aeroporti, porti e caselli autostradali.

Milano contingenta presenze in Galleria

A Milano il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica ha dettato le linee delle attività di controllo da attivare fino al 6 gennaio. Tra le soluzioni previste, quella di contingentare le presenze nella Galleria Vittorio Emanuele, il “salotto” della città che collega piazza Duomo a piazza della Scala, con flussi obbligati di uscita. Previsti presidi delle forze dell'ordine, con stazioni mobili nel centro del capoluogo lombardo, e più controlli negli esercizi pubblici per vigilare sul pieno rispetto delle misure anti Covid.

Firenze, sensi unici vie per pedoni contro assembramenti

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha annunciato che nelle prossime ore firmerà un’ordinanza « d'accordo col prefetto Guidi, col questore Santarelli, con la quale sperimenteremo a Firenze una misura che ha avuto già successo in altre città, come Verona, Pesaro, cioè sensi unici pedonali in alcuni strade importanti del centro come via Calimala, via Tornabuoni e via Pietrapiana. Via Gioberti in questa fascia verrà pedonalizzata. Gli orari saranno il sabato dalle 14 alle 20 e domenica dalle 10 alle 20». La soluzione avrà la funzione di far fronte ai paventato rischio di assembramento per lo shopping natalizio.

A Como un'ordinanza disciplina la circolazione pedonale in città murata

Per evitare assembramenti nelle affollate e strette vie del centro storico di Como, il Comune ha deciso di istituire per il prossimo weekend un inedito e curioso senso unico pedonale. La decisione è stata presa dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica e del tavolo tecnico in Questura, dove è emersa la necessità di adottare provvedimenti per evitare assembramenti in alcune vie e piazze del centro storico, in particolare durante il fine settimana. Per questa ragione il sindaco Mario Landriscina ha firmato un'ordinanza che disciplina la circolazione pedonale in città murata nei pomeriggi di sabato 19 e domenica 20 dicembre. Dalle ore 14.30 alle ore 19.30 lungo via Vittorio Emanuele, la strada che parte da piazza del Duomo, si potrà camminare soltanto in senso antiorario lungo un anello che prevede la discesa attraverso la parallela via Luini. In tutte le strade interessate dal provvedimento, che peraltro sono già in zona pedonale, sarà vietata la circolazione dei veicoli a motore, anche quelli autorizzati, ma anche delle biciclette e dei monopattini.

A Treviso check-point contro assembramenti

Dopo i flussi contingentati nel centro storico dell'ultimo fine settimana, l'amministrazione comunale di Treviso ha varato un nuovo strumento volto a evitare la concentrazione di troppe persone in aree ristrette delle piazze e delle vie principali attraverso l'istituzione di cinque “check-point” gestiti da polizia locale e volontari della Protezione civile. Le strutture interverranno nel caso le ricognizioni attraverso le videocamere di sorveglianza riscontrassero anomalie limitando o interrompendo momentaneamente l'arrivo di nuovi visitatori.

Zaia, stop movimento tra comuni dopo le 14

Il Veneto assediato dai contagi ha varato subito una stretta: da sabato prossimo, 19 dicembre, e fino al 6 gennaio vietato uscire dal Comune di residenza dopo le ore 14. Una soluzione che viene adottata nell’attesa che ci sia un provvedimento del Governo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti