l’iniziativa del gruppo onorato

Da S. Pietroburgo a Tallin: sul Baltico la crociera nel segno del made in Italy

di Marzio Bartoloni


default onloading pic

2' di lettura

Un’isola del made in Italy in mezzo al mar Baltico dove gli ospiti potranno comprare nostri prodotti di eccellenza dal food alla moda e godere della ristorazione e dell’intrattenimento italiano. Dopo circa un anno e mezzo di sperimentazione il Gruppo Onorato lancia una formula nuova di crociera andando a occupare un’area non molto presidiata dal turismo crocieristico anche per quanto riguarda l'itinerario che parte e ritorna a San Pietroburgo passando per Tallin, Stoccolma ed Helsinki.

Nuove destinazioni e lusso: ecco le crociere del futuro

Nuove destinazioni e lusso: ecco le crociere del futuro

Photogallery19 foto

Visualizza

La nave, la “Princess Anastasia”, Moby, in collaborazione con il suo partner russo punta a un target ampio del turismo crocieristico basandosi su tre punti di forza: low cost, easy shopping e top quality food. Il tutto con una forte caratterizzazione anche eno-gastronomica di made in Italy. Tra i servizi spicca infatti la destinazione di quasi un intero ponte nave a un supermarket che consente, in particolare alla clientela scandinava, ma specialmente russa, di acquistare prodotti di qualità del made in Italy in regime duty free, collocando gli acquisti direttamente nell'area bagaglio delle loro vetture imbarcate nel garage della nave. Il fatto di poter disporre dell'auto personale in garage fornisce anche in questo caso una soluzione unica per i passeggeri che possono pianificare in modo personalizzato le loro escursioni a terra. E la nave è anche dal punto di vista dell'equipaggio un unicum al mondo. Su precisa scelta dell'armatore, che sulle sue navi imbarca solo marittimi italiani (o comunitari) per evitare lo sfruttamento di manodopera sottopagata, ha previsto anche per i marittimi russi che lavorano a bordo (per garantire alla clientela una massima fruibilità del prodotto crociera parlando la lingua domestica) il ricorso al contratto e stipendio italiano.

La “Principessa Anastasia” opererà crociere settimanali sull'itinerario San Pietroburgo, Tallin, Stoccolma, Helsinki, San Pietroburgo con alcune toccate nel corso dell'anno a Riga, dal 23 marzo al 9 gennaio dell'anno successivo. il Gruppo Onorato ha svolto anche una funzione di apripista con la Federazione Russa, sia attraverso l'acquisto di due navi sia attraverso un regime privilegiato per i turisti che vogliono visitare San Pietroburgo e che sbarcando dalla “Princess Anastasia” lo potranno fare senza bisogno del visto d'ingresso in Russia. «Credo che l'esperienza maturata in Baltico con la “Princess Anastasia” – ha affermato Alessandro Onorato, vice presidente del Gruppo e responsabile marketing – abbia confermato la nostra intuizione circa l'esistenza di grandi aree d'ombra dove sviluppare il turismo crocieristico con target, modalità e itinerari del tutto differenti da quelli dei grandi cruise operators. Un'esperienza che a breve consentirà al nostro gruppo di lanciare nuove iniziative in questo settore».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...