ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùArtemide

Da Singapore rampa di lancio per il Sud-Est

Carlotta De Bevilacqua

di Chiara Bussi

1' di lettura

Obiettivo raddoppio. «Attualmente realizziamo nell’area asiatica il 6% del nostro fatturato ma puntiamo a raddoppiare questa quota nei prossimi due anni». A parlare è Carlotta De Bevilacqua, presidente e amministratore delegato di Artemide. «È un continente immenso - dice - composto da Paesi con culture profondamente diverse dove siamo presenti da molti anni, grazie anche a una serie di certificazioni ad hoc. Ora è venuto il momento di rafforzare il nostro presidio. La domanda di design italiano che coniuga la tradizione e l’innovazione continua è forte». Nel 2021 i ricavi realizzati in Asia dall’azienda fondata da Ernesto Gismondi hanno registrato un balzo del 20% rispetto al 2019. «E nei primi quattro mesi del 2022 – sottolinea De Bevilacqua - il nostro portafoglio ordini ha già segnato +200% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso». Il focus, oltre alla Cina, è su Singapore, Giappone e Corea del Sud. «Il primo – spiega – sarà la base per il nostro sviluppo nel Sud-Est asiatico. Qui a fine 2021 abbiamo costituito una società commerciale e abbiamo aperto uno spazio espositivo». Un altro mercato ad alto potenziale è il Giappone, «dove entro fine anno inaugureremo uno showroom, punto di incontro tra i nostri designer e gli architetti locali». Un ulteriore sviluppo è previsto in Corea del Sud dove Artemide ha triplicato il fatturato da gennaio ad aprile.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti