Attualita

Da Torino a Glasgow: la COP 26 è più vicina

AWorld e Nazioni Unite raccolgono proposte per affrontare il cambiamento climatico da affidare all'ONU e da discutere ai negoziati COP26

2' di lettura

Alla vigilia della Cop 26, la Conferenza Mondiale sul Clima, un appuntamento fondamentale per il nostro futuro e per il futuro del Pianeta, nel campus Onu di Torino, AWorld insieme alle Nazioni Unite ha riunito 200 tra pensatori e pensatrici, innovatori e innovatrici del mondo scientifico, economico, delle istituzioni e della società civile per una simulazione dei negoziati della COP26.

L'obiettivo, creare delle proposte concrete che partano dal basso, per affrontare i cambiamenti climatici e le sfide più grandi del nostro tempo. Tra le persone sono intervenute, esponenti del Segretariato Generale delle Nazioni Unite di New York, Daniela Bernacchi, Segretario Generale del Global Compact Network Italia, che ha ricordato il ruolo centrale delle aziende nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Il meteorologo, climatologo, divulgatore scientifico Luca Mercalli ha ricordato l'importanza di soluzioni concrete subito e di passare all'azione nel minor tempo possibile.

Loading...

Alla fine dell'evento la platea dei partecipanti ha creato quattro proposte che AWorld affiderà alle Nazioni Unite durante i negoziati COP26 che si terranno a Glasgow a partire da domenica 31 ottobre. Tra i punti fondamentali: rigenerare la biodiversità e ampliare le aree marine protette al 2030, creare un Fondo unico globale in cui le imprese possano comunicare con le istituzioni per affrontare il cambiamento climatico e indirizzare i fondi correttamente e introdurre un sistema di carbon pricing per attribuire un valore economico alla CO2 con l'obiettivo di aiutare imprese e Stati a monitorare e adattare la propria strategia ai potenziali rischi ed opportunità legati alla transizione verso un'economia a basse emissioni.

Ad accompagnare l'evento, la performance musicale immersiva di Max Casacci, fondatore dei Subsonica, che attraverso il progetto artistico Earthphonia ha guidato tutta la platea in un un commovente viaggio tra gli elementi naturali per ascoltare la loro voce e imparare a difenderli.

AWorld in Support of ActNow è l'applicazione ufficiale della campagna ActNow di Nazioni Unite, che incentiva l'azione individuale contro il climate change e ha lo scopo di educare, coinvolgere e stimolare un cambiamento nelle persone.

E', inoltre, la piattaforma di riferimento per promuovere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell'Agenda 2030 di Nazioni Unite. AWorld si propone di insegnare il valore delle scelte individuali, comunicando alle persone che per vivere sostenibilmente non serve mettere in atto azioni rivoluzionarie ma basta iniziare dalle cose su cui si ha maggior controllo: le scelte quotidiane e lo stile di vita. AWorld -perché non esiste un pianeta B- permette di suggerire e tracciare una serie di abitudini sostenibili, mostrando l'impatto di ogni persona in termini di CO2, acqua ed elettricità risparmiate.

L’app utilizza tecniche di gamification per incentivare gli utenti e coinvolgerli, attraverso contenuti educativi, misurazione dell’impatto e una Community con cui interagire.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti