Digital #Z

Da Twitch a Tik Tok come attrarre giovani talenti

2' di lettura

Cambiano le generazioni e cambiano anche gli strumenti per attirare i migliori talenti. A differenza del passato i giovani della Generazione Z non prendono quasi più in considerazione l’idea di comprare il giornale per leggere gli annunci di lavoro. Il modo più popolare sono i canali web in generale, ma ancor prima i social network. Secondo un report della Bank of America il 46% elegge i social come primo modo per trovare un lavoro.

La fanno da padrone le inserzioni sui social come Instagram, i contenuti di micro-influencer settoriali e la sezione Lavoro di LinkedIn. Alcune grandi aziende sia in Usa che in Italia, come ad esempio Walmart, Pirelli, Gruppo Montenegro e Subway, stanno avviando campagne di employer branding e di talent attraction presidiando delle piattaforme ancora più adatte alla Generazione Z come TikTok e Twitch. Questi strumenti però non devono essere interpretati con il fine di recruiting diretto e immediato, ma devono contribuire a una strategia a 2-3 anni in cui attrarre i giovani, che spesso sono ancora studenti, migliorando la percezione e la visibilità dell’azienda.

Loading...

Quali canali quindir è giusto considerare per attrarre questi nuovi talenti?

-Twitch: un social simile a YouTube, che conta 4 milioni di utenti in Italia, in cui i ragazzi passano tantissimo tempo. Qui gli utenti hanno un’alta attenzione durante i live-streaming ed interagiscono molto. Emblematico è il caso della diretta su “lavoro e curriculum” organizzata dalla tech-company CVing insieme alla influencer Kurolily. In un’ora e mezza mille utenti connessi e quasi 150 domande da parte loro. Un livello di engagement impossibile su altri canali.

Come mai questo risultato? Perché sono andati a parlare con i giovani con il loro linguaggio e nei loro ambienti. Lì non hanno paura di esprimersi e fare tutte le domande di cui vorrebbero risposta, ma che in una normale conferenza o a scuola non farebbero mai.

- Instagram Reels e TikTok: queste piattaforme sono diverse da Twitch, tecnicamente vengono definite di “content discovery” in quanto la fanno da padrone i contenuti istantanei. Qui serve comunicare la propria azienda in modo da catturare l’attenzione in pochi secondi mostrandone una serie di piccoli aspetti con il fine di far incuriosire l’utente e indurlo a cercare qualcosa di più approfondito su Google o proprio su piattaforme di “content consumption” come Twitch o YouTube.

- Fiere del lavoro on-line e off-line: questi momenti sono sempre gettonati, sono evoluti nella forma, ma restano un’ottima opportunità per i giovani, sia diplomati che laureati, per schiarirsi le idee e trovare un'occasione adatta alle loro attitudini. Lo conferma il successo di partecipazioni dell'ultima edizione di Job&Orienta, la fiera dell'orientamento più importante d'Italia. Ora questi “talent days” si trovano anche online, infatti diverse università ed enti li stanno sviluppando, favorendo la partecipazione di giovani da ogni parte del nostro Paese.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti