Sardegna

Da Versalis Sunpower, il diserbante naturale per i parchi gioco

di Davide Madeddu

2' di lettura

Dagli stabilimenti di Porto Torres il diserbante naturale a prova di parco giochi. Ossia capace di bruciare le erbacce ma senza lasciare tracce o elementi inquinanti. Il tutto partendo da una base naturale. Si chiama Sunpower, ed è l’acido pelargonico ricavato da oli vegetali e dal girasole, prodotto realizzato nello stabilimento di Porto Torres dalla società Versalis, grazie all’accordo con AlphaBio Control, azienda impegnata nella ricerca e sviluppo e specializzata nella realizzazione di formulati naturali per la tutela delle colture.

Sergio Lombardini. Responsabile Biotech di Versalis «Senza residui e innocuo»

La parte di ricerca e sperimentazione del prodotto capace di essicare le erbacce senza effetti collaterali è terminata e, proprio in queste settimane, è partita la parte legata alla commercializzazione.

Loading...

«Il prodotto è già stato autorizzato dal ministero della Salute come prodotto fitosanitario a esclusivo uso professionale, ed è biodegradabile - premette Sergio Lombardini, Responsabile Biotech Versalis -. Il Sunpower, ha la caratteristica di agire rapidamente per contatto disseccando la flora infestante presente».

Uno degli ambiti di applicazione in cui viene utilizzato è quello agricolo. Con particolare preferenza per il trattamento delle vigne. Non mancano però altre colture adatte dove, come sottolinea il responsabile di Versalis, «va a sostituire il glifosfato». Ma può essere impiegato anche in altri settori. Che sono quelli non agricoli ma civili. «Questo diserbante è stato testato anche in alcuni siti Eni e utilizzato in altre aree - aggiunge -. Nel nord Europa viene utilizzato per la rimozione delle erbacce dai parchi giochi dei bambini, nelle strade cittadine. Si tratta di un prodotto che non lascia tracce, evapora immediatamente e non è pericoloso neppure per il posatore» L’iniziativa rientra in quello che è stato definito il filone della transizione ecologica che «si sta portando avanti attraverso nuove tecnologie e accordi con partner, sia nella chimica sia nel filone bioraffinerie e tecnologie.

La fase di vendita chiude il ciclo di ricerca, studio e sperimentazione sul campo avviata da alcuni siti e stabilimenti Eni.

In questo quadro rientra anche Porto Torres, dove, grazie a un accordo con il Comune che ha utilizzato il prodotto fitosanitario fornito a titolo gratuito da Versalis, è stata portata avanti una sperimentazione che, come sottolineano gli addetti ai lavori «ha mostrato risultati in linea con le aspettative».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti